Oro oggi

Rally dell’oro, il prezzo sale fino a 1308$/oz

Rally dell’oro nel primo pomeriggio a Londra, il prezioso metallo viene scambiato a 1307$/oz, mentre nel mercato delle valute l’euro tocca il minimo di 9 mesi contro il dollaro americano.
 
I mercati azionari europei sono calati leggermente, mentre in Italia l’indice Ftse Mib crolla perdendo il 3%, portando Piazza Affari a far registrare il peggior dato tra le borse europee.
 
L’oro ha compiuto un rally di quasi 20$/oz fino al prezzo di 1308$/oz, il massimo raggiunto dalla fine dello scorso mese a oggi.
 
L’argento ha seguito l’andamento dell’oro, passando da 19,78$/oz a 20,03$/oz. Nella giornata di ieri l’argento era sceso sotto i 20$/oz per la prima volta dopo sette settimane.
 
In precedenza, i prezzi dell’oro a Shangai avevano chiuso la sessione a 1291,76$/oz, livello che era stato già raggiunto ieri dopo l’incremento realizzato a seguito del calo dei mercati azionari asiatici e appena dopo l’annuncio dei dati economici riguardanti la Cina.
 
“Il fatto che l’argento abbia subito una diminuzione inferiore all’oro il giorno precedente – esattamente l’opposto di ciò che è successo a Londra nella giornata di ieri – indica che la domada industriale per l’argento proveniente dalla Cina sta aiutando ad attutire la caduta dei prezzi”, secondo quanto afferma Will Adams sul sito Bullion Desk.
 
 
Nella giornata di martedì, i prezzi dell’oro erano diminuiti a seguito dell’annuncio del dato ISM non-manufatturiero (ISM servizi) per il mese di luglio, spiega un’analista giapponese.
 
L’indice, elaborato dall’Institute for Supply Management e che si basa sui dati provenienti da centinaia di interviste rivolte ai direttori degli acquisti di aziende appartenenti ai settori non manufatturieri dell’economia degli Stati Uniti d’America, ha mostrato un dato di 58,7 superiore alle previsioni (56,5) ed il più alto risultato da gennaio del 2008. Un dato sopra 50 viene considerato rialzista per il dollaro.
 
Successivamente, l’oro ha recuperato in seguito alla risposta da parte del Presidente Putin di rispondere alle “inacettabili” sanzioni americane e europee rinforzando le truppe ai confini con l’Ucraina, aumentando le preoccupazioni riguardo a una possibile invasione militare da parte della Russia. 
 
“La diminuzione del mercato azionario americano e le preoccupazioni riguardo l’escalation di tensione che potrebbe portare ad un’azione di tipo militare in Ucraina, hanno aiutato i metalli a recuperare le perdite precedenti ed effettuando un vero e proprio rally”, concorda Thomson Reuters.
 
“La situazione in Ucraina deve essere tenuta sotto osservazione questa settimana, in quanto potremmo ritrovarci nel bel mezzo di una sorpresa nel mese d’agosto se gli esponenti politici fraintendessero le intenzioni di Putin”, afferma Edward Meir della INTL FCStone.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento