Come comprare oro

Diversificazione: acquistare oro come assicurazione finanziaria

Ha senso per gli investitori acquistare oro al fine di diversificare e bilanciare il proprio portafoglio di investimenti?

I dati storici mostrano come l'oro si comporti da assicurazione finanziaria – uno strumento semplice per ridurre i rischi, offrendo dei guadagni quando il mercato azionario, i titoli ed il mercato immobiliare crollano.

Vari ricerche effettuate sulle strategie di investimento, che annoverano l'oro tra i prodotti utilizzati, mostrano come il metallo si comporti come copertura contro i rischi da investimento.

L'oro si comporta positivamente nei lunghi periodi di debolezza del mercato azionario.

Così come qualsiasi assicurazione finanziaria, il premio da pagare è ridotto quando la situazione nei mercati è tranquilla. Un esempio potrebbe essere l'assicurazione sulla casa, nessuno vi rinuncia solo per il fatto che non si sia mai verificata una situazione che ne giustifichi la copertura.

Per gli investitori che hanno diversificato in oro negli ultimi 20/40 anni, i "premi" - se così li vogliamo chiamare – relativi a questa "assicurazione finanziaria" sono stati ammortizzati nel tempo attraverso un rendimento leggermente inferiore durante un lungo periodo di tempo.

Un nuovo investitore che entra nel mercato in questo momento può eludere questo "premio" acquistando oro prima che il prezzo salga. Non è possibile sapere in anticipo il comportamento futuro di un investimento, ne a breve e neppure a lungo termine.  

Non è dato nemmeno sapere quando l'investitore avrà bisogno del denaro investito. Potrebbe nascere la necessità di una vendita improvvisa e il non essere vincolati a penali, o impedimenti, è di fondamentale importanza per l'investitore che ha la necessità immediata di entrare in possesso del proprio capitale.  

Solo possedendo diversi asset nel proprio portafoglio di investimenti è possibile ridurre i costi derivanti dall'incertezza che potrebbe riguardare i risparmi e la capacità di spesa. Distribuire il rischio significa operare la cosidetta diversificazione, investendo in due o più asset invece di concentrare tutto il denaro in un solo investimento.

Senza la diversificazione, vi sarebbe il rischio di perdere tutto, se il solo investimento sul quale si è puntato va male.

La più parte dei portafogli di investimento proposti da consulenti finanziari si compongono di una semplice combinazione tra il 60% di azioni ordinarie e il 40% di obbligazioni. Per mantenere questo tipo di allocazione, gli stessi consulenti finanziari consigliano di ribilanciare il proprio portafoglio di tanto in tanto, magari una volta all'anno.

Vendere un pò degli asset che hanno fornito un forte rendimento per investire un pò di più su ciò che è sceso, in maniera da continuare ad avere una ratio tra azioni e obbligazioni nuovamente su un rapporto di 60:40, evitando di cambiare la diversificazione operata e di indebolire l'assicurazione.

Molti consulenti finanziari potrebbero consigliare all'investitore di non comprare oro, in quanto a differenza delle azioni e obbligazioni, l'oro non paga alcun rendimento (è un asset che non fornisce rendimento, per utilizzare la consueta terminologia finanziaria che definisce e accompagna questo metallo prezioso).

Ciò si traduce nella speranza per l'investitore che vi sia un incremento dei prezzi del metallo per ottenere un guadagno: i prezzi dell'oro non si comportano come le azioni ordinarie o come obbligazioni dal rendimento fisso.

Le potenzialità dell'oro come investimento per diversificare, e al contempo abile nel produrre guadagni, possono sintetizzarsi in una combinazione di cinque caratteristiche:

  1. Non correlazione: l'oro tendenzialmente non si muove nella stessa direzione in cui si muovono gli altri asset. Il bene rifugio aiuta a ridurre l'impatto di forti perdite realizzate da altri asset inclusi nello stesso portafoglio. Tra i 17 asset più importanti, solo il dollaro americano, i buoni del tesoro a tre mesi, i titoli del tesoro USA e i titoli obbligazionari societari americani mostrano una correlazione inferiore settimana su settimana con gli altri asset rispetto a quella che l'oro ha mostrato negli ultimi cinque anni.
  2. Inclinazione positiva: a differenza del mercato azionario, i prezzi dell'oro tendono a salire più velocemente rispetto al ritmo in cui scendono. La bassa o negativa correlazione mostra che l'oro già in passato si è dimostrato abile nel ridurre l'impatto complessivo di forti perdite di altri asset nel portafoglio.
  3. Profonda liquidità: il mercato professionale dell'oro è uno dei più liquidi in assoluto. Con l'inizio degli scambi in Asia e la conclusione degli stessi negli Stati Uniti, gli scambi sull'oro vanno avanti per quasi ventiquattro ore al giorno dal lunedì al venerdì. Lo scambio di oro professionala su BullionVault continua anche durante il weekend, non-stop.
  4. Domanda globale: l'oro si beneficia di una base di clienti del tutto particolare in tutto il mondo, da investitori in elettronica alle banche centrali, con picchi di domanda provenienti da famosi, e ricorrenti, eventi annuali come le festività del Diwali o del Capodanno cinese.
  5. Nessun rischio di valuta: mentre si tende a pensare che l'oro sia quotato in dollari, in realtà il metallo non si valuta sulla base esclusiva di un'unica moneta. L'oro mantiene il suo valore diretto nei confronti delle varie valute, rendendosi particolarmente utile nella protezione contro la crisi del mercato valutario e l'inflazione.

La tabella in alto mostra l'impatto dell'oro se incluso in un semplice portafoglio di investimenti americano e considera i guadagni complessivi (capitale e rendimento da azioni e titoli), eccetto i costi di negoziazione, gestione e le tasse. Le partecipazioni sono ribilanciate ogni Capodanno. Con l'aggiunta di oro, la ripartizione del 60:40 tra azioni ordinarie (utilizzando in questa occasione l'indice S&P500) e titoli (titoli del tesoro americano a 10 anni) è mantenuta alla stessa ratio per le tre allocazioni.

Come mostrato nei dati più sopra, l'aggiunta di oro in un semplice portafoglio di azioni e titoli americani avrebbe permesso di ridurre le perdite nel peggior anno degli ultimi quaranta anni (2008). Allo stesso modo, avrebbe consentito di incrementare positivamente la reddittività durante il peggior periodo di 5 anni dal 2000 al 2004.

Più oro si possiede, minore è il rischio e maggiore è il ritorno che si può ottenere quando altri asset non riescono a comportarsi positivamente per lunghi periodi di tempo.

Su un portafoglio di un milione di dollari, l'aggiunta di un 10% di oro avrebbe permesso di ridurre le perdite di oltre 17.000 dollari durante il peggior anno della crisi finanziaria. Nel periodo della bolla Dot.Com, un investimento di oro pari al 10% - come "assicurazione finanziaria" - avrebbe permesso di incrementare il ritorno complessivo di un portafoglio americano di quasi lo 0,7% per anno, con un incremento di quasi 40.000 dollari che si sarebbe aggiunto al capitale iniziale da un milione di dollari.

Riuscirà l'oro a comportarsi in futuro come assicurazione finanziaria nei confronti dei portafogli americani? Non è possibile garantirlo. Ciò che è possibile notare sono i piccoli costi che gli investitori sostengono al fine di coprire il rischio del proprio portafoglio, costi che sono stati pagati sotto forma di ritorni leggermente inferiori.

Durante i quaranta anni terminati nel 2015, il guadagno complessivo di un portafoglio che annovera un quantitativo di oro pari al 10%, sarebbe potuto crescere annualmente del 9,9%, circa 0,2 punti percentuali all'anno al di sotto dei guadagni annuali complessivi di un portafoglio in cui si ha una ratio del 60:40 tra azioni e titoli senza oro.

Durante il miglior anno per titoli e azioni ordinarie americane nel 1995, un 10% di oro nel proprio portafoglio di investimento avrebbe ridotto i guadagni totali dal 32,2% al 29,1%.

La tabella di cui sopra da per scontato che ciascun portafoglio venga ribilanciato ogni anno. Inoltre, i dati non considerano la tassazione o i costi di scambio o mantenimento, e minimizzare le spese di investimento è vitale, altrimenti i risparmi ottenuti dalla diversificazione del rischio ne verrebbero intaccati.

Aggiungere oro al portafoglio non deve essere un'operazione dispendiosa. E' possibile farlo utilizzando il servizio semplice e sicuro di BullionVault.

 

Contatti

Email

Telefono

  • Regno Unito e estero: +44 (0)20 8600 0130
  • Numero gratuito dall'Italia: 800 977 505
  • Orari di apertura: dalle 10:00 alle 18:30 (ora italiana), dal lunedì al venerdì

Indirizzo

Galmarley Ltd T/A BullionVault
3 Shortlands (7th Floor)
Hammersmith
Londra, W6 8DA
Regno Unito