Oro oggi

Prezzi dell’oro vicini al massimo di due settimane, positivo anche l'argento

I prezzi dell’oro e dell’argento sono andati vicini al massimo di due settimane all’ora di pranzo di martedì a Londra, mentre i futures americani diminuivano.
 
I prezzi dell’argento hanno toccato 19,20$/oz per la terza volta in tre sessioni, mentre il prezzo dell’oro è salito di 8$/oz fino a raggiungere 1263$/oz prima di ridursi leggermente.
 
Nel mercato delle valute l’euro è sceso verso il minimo di 4 mesi mentre lo yuan cinese ha continuato a rafforzarsi contro il dollaro.
In Cina l’oro è stato scambiato con un premio sui prezzi internazionali di Londra, chiudendo a 1257$/oz nonostante l’incremento dello yuan nel mercato delle valute a seguito di nuovi dati sul commerci.
 
La caduta dell’euro e l’incremento del prezzo in dollari ha portato quest’ultimo ad un incremento dell’1,1% per gli investitori in valuta euro a quota 931€/oz, all’inizio degli scambi in Asia. 
 
“La seconda metà dell’anno ha visto molti investori evitare l’investimento in metalli preziosi”, segnala George Gero della RBC Wealth Management.
 
“Indicatori del sentiment mostrano come il 90% dei trader sull’oro siano ribassisti. Questo è ciò che è accaduto alla fine di dicembre, prima del forte rally del prezzo. Numerose posizioni corte di tipo speculativo nel Comex, lasciano aperta la possibilità per l’oro di un breve rally di copertura”, scrive Axel Rudolph della Commerzbank.
 
“Non vediamo un immediato stimolo. La recente stabilità nella situazione dei prezzi arriva da una migliore domanda da parte dei mercati emergenti e da un ridimensionamento delle scommesse rialziste da parte dei speculatori occidentali, grazie all’allentamento delle tensioni geopolitiche in Ucraina”, afferma la HSBC.
 
Ieri Kiev ha affermato che ha raggiunto un “punto di incontro” con Mosca su alcuni punti relativi al piano di pace, proposti dal nuovo presidente Petro Poroshenko riguardo la parte est dell’Ucraina.
 
La scadenza per le tre del mattino imposta dalla Gazprom per la fornitura di gas nei confronti dell’Ucraina in merito alla richiesta di  pagamento di 4,5 miliardi di dollari è decorsa senza alcun accordo dopo l’incontro di Parigi.
 
“Si intravvede la luce alla fine del tunnel”, ha affermato il ministro degli esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier, in merito alla crisis tra Ucraina e Russia.
 
Alla caduta dell’euro è corrisposto l’incremento della sterlina che ha raggiunto il massimo di 18 mesi, subito dopo la pubblicazione dei nuovi dati che hanno mostrato come la produzione manufatturiera sia cresciuta al ritmo più veloce di tre anni.
 
“Il tempo per l’inizio dell’incremento dei tassi di interesse nel Regno Unito...si sta avvicinando”, ha affermato in un’intervista Ian McCafferty, membro con diritto di voto della Banca d’Inghilterra.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento