Oro oggi

Prezzi dell'oro in ribasso, crolla la domanda asiatica

L'oro è stato scambiato al ribasso martedì a Londra, dopo che il metallo si era comportato abbastanza bene durante gli scambi in Asia della notte precedente. Il prezzo è sceso al di sotto dei 1.320$ per oncia.
 
Anche in yen giapponesi il metallo non si è comportato meglio, toccando il minimo di due settimane, mentre la valuta ha guadagnato nel Forex in virtù di voci che vedrebbero la Banca Centrale del Giappone ricorrere all'ennesimo stimolo monetario, la cui ufficializzazione è attesa per la giornata di venerdì.
 
"L'inizio di settimana è stato abbastanza morbido per l'oro", hanno affermato alcuni operatori del gruppo svizzero di raffinazione MKS, "con il metallo che continua ad essere soggetto a delle pressioni di vendita per effetto di operazioni speculative da parte dei trader asiatici".
 
"La prima parte del 2016 aveva visto un cambiamento drammatico nell'incremento della domanda e del flusso dell'oro nell'industria, molto prima della Brexit", ha affermato un aggiornamento trimestrale sulla domanda e offerta da parte degli analisti specializzati dell'agenzia GFSM Thomson Reuters.
 
Al contrario, mentre la domanda di oro nei fondi ETF ha raggiunto picchi record nei primi sei mesi del 2016, la domanda di oro fisico proveniente dall'Asia è scesa di un quinto anno su anno, per arrivare al minimo di sette anni, ha fatto notare l'agenzia.
 
In India – in precedenza primo mercato al mondo per consumi – il flusso di oro in entrata nel 2016 è crollato in virtù dell'incremento dei dazi all'importazione, dei prezzi record del metallo e del cambiamento della spesa dei privati.
 
"E' sorprendente quanto ridotti siano i movimenti di metallo", ha affermato l'agenzia Platts.
 
"I prezzi di questo 2016 in India si aggirano ad uno sconto medio di 22$ per oncia rispetto ai prezzi internazionali di Londra", ha concluso Platts.
 
Le importazioni di oro in Cina - attraverso Hong Kong -  sono scese del 40% lo scorso mese, secondo nuovi dati rilasciati martedì mattina, scendendo di 69 tonnellate.
 
"Il consumo di gioielli di solito si riduce quando i prezzi salgono", Bloomberg riporta quanto affermato da Jiang Shu, direttore analista della Shandong Gold.
 
I prezzi dell'oro in yuan questo mese hanno toccato il massimo di tre anni, prima di scivolare, mentre in dollari sono scesi del 4% dal picco di 1.375$ per oncia.
 
Nella giornata di lunedì il più grande fondo ETF al mondo SPDR Gold Trust (NYSEArca:GLD) è sceso dello 0,5% fino a 958 tonnellate, per scivolare al minimo mensile di luglio, dopo aver toccato il picco precedentemente sempre nello stesso mese di luglio.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento