Oro oggi

Previsioni d’inflazione vedono un recupero dopo i crolli per Covid, il prezzo dell’oro nel 2021 non raggiungerà gli obiettivi previsti

I prezzi dell’oro si sono stabilizzati nei mercati asiatici e a Londra mercoledì, aumentando di 15$ l’oncia dopo aver toccato i 1800$ per la prima volta in quattro mesi; le previsioni d’inflazione aumentano ma i tassi d’interesse a lungo termine crollano tra una serie di nuovi aiuti pianificati per aiutare la crisi economica globale causata dai lockdown per Coronavirus.

“C’è un rischio di aumento nei tassi d’interesse a lungo termine” afferma la nuova prospettiva sulle materie prime per il 2021 della Bank of America Securities “[e questo] metterà in pausa gli aumenti per l’oro finché le aspettative d’inflazione non inizieranno a salire più rapidamente.”

Ma l’aspettativa d’inflazione a dieci anni ha oggi raggiunto l’1.77% annuale in base ai prezzi del mercato obbligazionario, circa lo 0.89% sopra i tassi d’interesse a dieci anni – il divario più grande delle ultime quattro settimane – e corrispondente alla ripresa di fine agosto verso i livelli di inizio 2020.

Guidato dall’analista Michael Widmer, il team di BOA aveva previsto ad aprile il prezzo dell’oro salire a 3000$ l’oncia, ma “sebbene gli aiuti monetari e fiscali dovrebbero aiutare il metallo a salire ancora sopra i 2000$” arrivare al livello previsto sembra ora “complicato”.

Con i prezzi dell’oro che hanno continuato la discesa di questa settimana, il gigante di ETF sull’oro SPDR Gold Trust (NYSEArca: GLD) ha visto ieri la liquidazione più acuta dal crash per Covid di metà marzo, riducendo gli ETF dell’1.1% alla misura più piccola da fine luglio.

La più piccola e più economica iShares Gold (NYSEArca: IAU) è rimasta invece invariata, ma non ha registrato espansioni per sette sessioni.

Il debito governativo del Regno Unito – che finalmente lascerà l’Unione Europea il 31 dicembre – raggiungerà il record di 384 miliardi di sterline nel 2020, ha affermato il Ministro della Finanza Rishi Sunak al parlamento oggi,  con 280 milioni di sterline spesi specificatamente per l’emergenza Coronavirus.

Negli Stati Uniti, il Presidente Joe Biden è già al lavoro con i Democratici per spingere un secondo round di aiuti economici prima che si trasferisca alla Casa Bianca a gennaio. Secondo le parole del consigliere Jared Bernstein “il Presidente vuole che si faccia qualcosa ora, perché la situazione economica attuale è molto precaria”.

Le politiche fiscali e monetarie “rimarranno accomodanti” anche dopo la pandemia, sostiene la HSBC di Londra. “Tutto ciò dovrebbe permettere all’oro di salire nel medio e lungo termine.”

L’economista Junior Smith di Westpac prevede che i prezzi annuali dell’oro scenderanno sotto i 1760$ nel 2021 e ulteriormente a 1633$ nel 2022.

Finora il prezzo medio dell’oro nel 2020 è di 1762$ l’oncia, un nuovo record storico e superiore del 5.5% sul precedente del 2011.

Editing e traduzione articolo a cura di Alessia Ceccarelli.

 

 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento