Oro oggi

Picco dei prezzi per oro e argento, poi il crollo

Il prezzo dell'oro in dollari ha toccato il picco di 5 settimane durante gli scambi del primo pomeriggio a Londra. 
 
Anche per gli investitori in euro il comportamento del metallo è stato positivo, con il bene rifugio che ha toccato il massimo di un mese contro l'euro oltre i 1.117€/oz.
 
La Banca Centrale Europea ha deluso le aspettative degli operatori di mercato, con Draghi che ha negato per ora il ricorso a nuovi e maggiori stimoli monetari per i paesi dell'Eurozona.  
 
L'argento è salito oltre il 2% per il terzo giorno di fila, per toccare il massimo di 11 mesi sia in dollari che in euro oltre i 17,60$/oz e i 15,55€/oz, mentre i mercati azionari europei sono scivolati ed il mercato di New York ha aperto al ribasso. 
 
Successivamente entrambi i metalli sono crollati, perdendo l'incremento dell'1,8 e del 4,3% a metà pomeriggio. 
 
Il prezzo dell'oro in dollari ha perso quasi 20$/oz per essere scambiato intorno ai 1.250, mentre il prezzo dell'argento è sceso di oltre 60 centesimi. 
 
"Complessivamente, riteniamo che i fondamentali dell'oro siano abbastanza stabili", afferma la banca svizzera UBS, confermando il prezzo medio dell'oro per il 2016 intorno ai 1.225$/oz. 
 
Nuovi dati commerciali diffusi dalla Svizzera hanno confermato esportazioni di oro pari a 44 tonnellate verso Londra durante lo scorso mese. 
 
Gli ultimi dati sul commercio dei lingotti da investimento, diffusi dal Regno Unito, hanno mostrato come il mese di febbraio sia stato solo il settimo degli ultimi 38 mesi in cui si è verificato un flusso netto in entrata per lo stoccaggio di lingotti professionali nelle camere blindate di Londra. 
 
Per quanto riguarda l'argento, "nonostante i dati incoraggianti forniti dal mercato cinese", afferma Bernard Dahdah della banca francese Natixis, "il recente incremento del prezzo non è giustificato da una domanda così forte che possa spiegare il motivo di prezzi così alti".
 
La Banca Centrale Europea ha confermato oggi che lo stimolo monetario per i paesi dell'Eurozona verrà mantenuto nella misura di 80 miliardi di euro al mese, senza apportare cambiamenti alla decisione di marzo e mantenendo i tassi negativi di interesse a -0,4%.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento