Oro oggi

Investire in oro, inflazione e tassi di rendita

Tassi di rendita sotto l'inflazione rendono gli investimenti in oro e argento sempre più popolari

Di Adrian Ash, BullionVault.it

IN MOLTI SI CHIEDONO come mai l’oro continui a macinare record anche in assenza di una forte inflazione simile a quella avvenuta negli anni '70.

Il punto è che la spinta ad investire in oro non fu data soltanto dall'inflazione ma da una serie di fattori congiunti, quali i tassi di interesse offerti da banche e bond, i rivali dell'oro più tipici come bene per conservare ricchezza.

Ecco perché l’oro venne scartato come hedge negli anni '80 e '90, sopratutto per chi investiva in dollari: non c’era bisogno di proteggere i capitali, con i bond del tesoro che rendevano in media il 4.3% e i conti correnti una media del 3% oltre l’inflazione CPI.

Facendo un paragone tra gli anni ‘70 e gli ultimi otto anni e mezzo, partendo da quando lo scoppio della bolla DotCom indusse la FED ad abbassare i tassi di interesse, si vedrà che, seppure l’indice dei prezzi al consumo (secondo i dati ufficiali degli USA) abbia a malapena totalizzato la metà rispetto a quanto accadde negli anni ’70, la rendita effettiva di conti cash e bond è crollata. Come mostra il grafico, la rendita reale dei fondi cash aggiustata all’inflazione è sotto lo zero per 54 degli scorsi 101 mesi, dato che corrisponde ai 54 mesi di interessi sotto lo zero pagati dalla FED negli anni ’70.

Durante gli anni ’70, la media di interesse della FED era dello 0,01% sopra l’inflazione. Dal 2002 fino ad oggi è sotto dello 0,12%.

Conservare cash risulta quindi in una perdita garantita, cosa che ha reso gli investimenti in oro e argento più popolari che mai. Allo stesso tempo, le spese per la custodia dei metalli preziosi si sono ridotte eccezionalmente, invitando nuovi capitali che renderebbero poco o niente se messi “al sicuro” altrove.

Le rendite reali sono state basse o negative negli ultimi dieci anni, cosa che lascia supporre una continuazione del trend che porta i capitali a rifugiarsi nella ovvia e storica alternativa. Oppure, la FED forzerà i tassi di interesse così in alto che sarà inevitabile un’inflazione del 4% e oltre.

Comprare oro in modo sicuro e intelligente tramite BullionVault.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento