Oro oggi

Oro, il Fondo Monetario Internazionale e il G7

“Anche se il FMI vende l'oro, non credo che l'impatto sarà grande", dice a Reuters Ronald Leung di Lee Cheong Gold Dealers a Hong Kong.

di Adrian Ash - BullionVault.it


“LO VENDERANNO un po’ alla volta.”

Il prezzo dell’oro è sceso dell’1,5% da ieri all'apertura della giornata borsistica in seguito all'annuncio che il Fondo Monetario Internazionale (FMI) abbia approvato la decisione di iniziare a vendere 400 tonnellate della sua riserva di oro.

Il petrolio è sceso dello 0,7% arrivando a $108,35 al barile; i mercati azionari in tutto il mondo hanno perso l'1%.

Uno dei tre incettatori di oro maggiori al mondo, il FMI attualmente ha 3.217 tonnellate di oro. Il fondo è stato fondato dopo la seconda guerra mondiale per monitorare la stabilità finanziaria globale, prestare denaro a paesi con grossi deficit nella bilancia commerciale e per aiutare i paesi in via di sviluppo a stabilire sistemi bancari e finanziari formali.

Ora deve far fronte ad un deficit di $400 milioni, come delineato nel suo budget di $1 miliardo di quest'anno. E il consiglio di amministrazione dell'IMF oggi ha approvato "un accordo miliare che garantirà all'istituzione una solida base finanziaria e modernizzerà la struttura del FMI e le sue operazioni”, spiega l’amministratore delegato Dominique Strauss-Kahn.

Verranno eliminati 400 posti di lavoro, e il nuovo modello aziendale ha lo scopo di generare $300 milioni di entrate aggiuntive "entro pochi anni".

Non sono minimamente sorpreso che il FMI abbia fatto questo annuncio”, dice Philip Klapwijk, direttore generale dell’agenzia di consulenza GFMS di Londra.

“Eravamo certi che stava per seguire il consiglio del suo gruppo di esperti che ne raccomandava la vendita", ha spiegato al sudafricano MiningMX.com.

Cosa è importante per il mercato dell’oro è che il FMI oggi ha annunciato che le vendite di oro saranno “condotte in maniera trasparente [e] non in aggiunta alle vendite ufficiali”.

Questo suggerisce che il FMI cercherà di aggiungersi all’Accordo sull’Oro della Banca Centrale inaugurato nel 1999. La sua quota annuale attualmente copre le vendite di oro totali dei maggiori governi occidentali di 500 tonnellate all'anno.

La decisione dell’FMI richiede l’approvazione del congresso degli Stati Uniti, che ha votato contro la vendita dell'oro del FMI nel 2005.

“Vi sono segnali che l’economia della zona dell’euro stia mostrando una buona resilienza, in particolare per quanto riguarda la fiducia negli ambienti industriali e il mercato del lavoro”, dice il portavoce del ministero delle finanze francese pochi giorni prima dell’inizio del G7 che si terrà questo fine settimana.

Alcuni analisti del gruppo di gestione rischi SBCC ora ritiene che le rivalutazioni dei crediti potrebbero arrivare ad un totale di $500 miliardi in seguito al crollo dei crediti subprime.

Masaaki Shirakawa, vicegovernatore della Bank of Japan ha fatto sapere che il governo USA dovrebbe ricapitalizzare il settore bancario “se i tentativi del settore privato non dovessero risultare sufficienti".

Molti si aspettano che prima dell’incontro del G7 di questo fine settimana a Shirakawa verrà offerta la posizione di governatore della banca giapponese. La strategia che egli propone è stata adottata dal governo di Tokyo nel 1998, quasi un decennio dopo che il Giappone sia cascato in una depressione dovuta ad eccessivo debito.

L’indice azionistico Nikkei oggi ha chiuso a meno di un terzo al di sotto del suo livello di 10 anni fa, ovvero due terzi sotto il suo alto storico del dicembre 1989.

Gli immobili residenziali in Giappone ora costano meno del 65% rispetto al 1989. E gli immobili commerciali valgono meno di due terzi quello che valevano nel 1990.

Come fare allora per investire in oro oggi? Non dovete pagare di più di quanto necessario. Basta che sia conveniente, semplice e sicurissimo.... Ecco qui come fare.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento