Oro oggi

Oro sale del 3,5% settimana su settimana dopo l'accordo a breve termine della crisi del debito

Le quotazioni dell’oro sono rimaste attorno ai $1320 all’oncia questa mattina durante la sessione di Londra, guadagnando il 3,5% rispetto allo scorso venerdì dopo che l’accordo sul tetto del debito ha causato quello che un trader ha chiamato “forte copertua short e nuovi acquisti.”
 
I rendimenti dei Treasuries sono crollati mentre i prezzi recuperavano. I mercati azionari mondiali sono saliti ai massimi da 5 anni.
 
L’argento scambiato a Londra, nel frattempo, si è ritirato dopo un altro tentativo di raggiungere i $22 all’oncia, scambiato al 2,5% in più rispetto alla scorsa settimana.
 
“Il problema del detto del debito è solo ritardato di 3-5 mesi” ha dichiarato Carsten Fritsch di Commerzbank. “Questo rende altamente improbabile la riduzione del programma di acquisti della Fed per il momento” incoraggiando nuovi investimenti in oro mentre la banca centrale americaba prosegue con il quantitative easing con il ritmo di $85 miliarsi al mese.
 
Il salto del prezzo dell’oro di giovedì “è stato uno dei movimenti più convincenti verso l’alto delle scorse settimane” ha dichiarato Edward Meir di INTL FCStone. “Ma il metallo giallo ha ancora necessità di fare di più prima che il danno tecnico venga aggiustato.”
 
Il SPDR Gold Trust, l’ETF più importante al mondo scambiato a New York (GLD) ieri ha ridotto ulteriormente le riserve d’oro per l’undicesima volta in venti sessioni, portando il totale a 882 tonnellate, il livello più basso da febbraio 2009. Il GLD ha aggiunto metallo l’ultima volta un mese fa. Da allora ha ridotto di 30 tonnellate, mentre i soci liquidavano le posizioni.
 
Nel frattempo in India, dove i prezzi rimangono di $100 all’oncia oltre il prezzo di Londra a causa della carenza di metallo, nuovi dati hanno indicato che le esportazioni sono aumentate del 16,5% in valore a $654 milioni a settembre.
 
A causa di un collasso delle importazioni comunque, dovute dalle regolamentazioni a sfavore dell’oro e dall’innalzamento delle tasse, l’industria ha assistito a una riduzione del 60% rispetto all’anno scorso nei mesi tra aprile e settembre.
 
L’ Economic Times of India ha dichiarato oggi che la HSBC sta chiudendo i conti di brokeraggio destinate ai privati che vogliono investire nei mercati azionari, eliminando così 300 posti di lavoro. La banca ha giustificato questa decisione chiamando in causa uno spostamento verso metalli preziosi e immobili.
 
“Con l’inflazione così alta in molti mercati e i tassi di interesse che non offrono un compenso adeguato” si legge in un report separato degli economisti di HSBC, “ci aspettiamo che il vorace appetito per l’oro da parte dell’Asia persista.”
 
“L’Asia sta comprando oro, e negli anni recenti la domanda è cresciuta a dismisura.”

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento