Oro oggi

Oro in ribasso dal massimo di sette settimane, prezzo sotto i 1.290$/oz

Il prezzo dell'oro in dollari è sceso dal massimo di sette settimane durante gli scambi di mercoledì, in ribasso sotto 1.290 dollari per oncia.
 
Le Borse mondiali sono andate al rialzo, mentre il prezzo del petrolio ha continuato a scendere nonostante le tensioni in Medio Oriente.
 
L'Isis ha rivendicato l'attentato di Tehran in cui hanno perso la vita dodici persone, dopo che un uomo armato di pistola ha aperto il fuoco durante una seduta del Parlamento ed un altro si è fatto saltare in aria.
 
L'Arabia Saudita in mattinata ha esortato il Qatar ad interrompere i legami con i terroristi palestinesi di Hamas.
 
Con l'oro che ha perso cinque dollari per oncia dal massimo di martedì, anche l'argento è sceso vicino al livello di chiusura della scorsa settimana sotto i 17,60 dollari per oncia, prima di recuparare sei centesimi.
 
Il contratto Brent sul petrolio è stato scambiato sotto i 50 dollari per barile.
 
"La domanda di oro continua ad essere alta", afferma la Commerzbank, facendo riferimento all'acquisto di quattro tonnellate di oro da parte del fondo ETF SPDR Gold Trust (NYSEArca:GLD), "il più alto flusso in entrato in quasi sette settimane".
 
Il premio sull'oro nel Gold Exchange di Shanghai è sceso a 6,45 dollari per oncia durante gli scambi di ieri notte in Asia rispetto ai prezzi di Londra, facendo segnare il nuovo minimo di sei settimane. 
 
Per l'oro la situazione di mercato è migliorata.
 
"Non c'è alcun dubbio sul fatto che la situazione dell'oro sia migliorata", ha affermato una nota di David Govett della Marex Spectron, "e credo toccheremo i 1.300 dollari per oncia tra qualche tempo".
 
In Germania i dati sull'industria sono scesi pesantemente nel mese di aprile, in ribasso del 2,1% dal mese di marzo, rispetto allo scivolamento dello 0,4% indicato dagli analisti.
 
Anche in Italia il dato sulle vendite al dettaglio è stato deludente.
 
Il prezzo in euro per l'acquisto di oro si è mantenuto intorno ai 1.150 per oncia, mentre in sterline è sceso sotto il livello di 1.000 per oncia poco prima delle elezioni di domani nel Regno Unito.
 
E' possibile leggere la versione completa dell'articolo in inglese cliccando qui.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento