Oro oggi

Oro: migliora la domanda, ma il sentiment degli investitori rimane debole

Gli ordini di acquisto di oro fisico al mercato di Londra hanno riportato il prezzo al livello di chiusura della scorsa settimana a $1243 all’oncia giovedì mattina, circa lo 0,6% in più rispetto al minimo toccato durante la notte.
 
I mercati asiatici ed europei sono saliti, dopo il massimo storico di Wall Street toccato prima della vacanza del Ringraziamento di oggi.
 
Le materie prime sono scivolate ulteriormente, mentre la Sterlina toccava il massimo del 2013 dopo che la Bank of England ha annunciato la fine anticipata dei finanziamenti destinati ai mutui per il mercato britannico.
 
“Il metallo giallo ha ritracciato i guadagni di mercoledì nonostante i fattori di supporto del prezzo” si legge in una nota del gruppo MKS, “incluso un Dollaro più debole.”
 
“È un segnale chiaro del sentiment degli investitori nei confronti dell’oro.”
 
Mercoledì i prezzi hanno trovato “supporto solo a breve termine” dagli ultimi dati relativi alle importazioni in Cina, si legge in una nota di Commerbank.
 
Al momento il primo paese per consumo di oro al mondo, la Cina potrebbe giungere ad un acquisto totale di 1500 o forse 1800 tonnellate di oro durante il 2013, secondo una nuova analisi pubblicata oggi.
 
Giovedì i premi per comprare oro al mercato di Shanghai sono saliti a $9 all’oncia rispetto al prezzo di riferimento di Londra, rispetto ai $7 dell’inizio della settimana.
 
“La domanda di oro fisico sta migliorando ancora” considera la Standard Bank. Ma nonostante l’aumento dei volumi di trading al Shanghai Gold Exchange, gli stessi “non sono ancora sufficienti” per supportare il prezzo.
 
Se la domanda di acquisto di oro torna ai livelli di giugno/luglio, conclude Standard Bank, “potrebbe costringere il mercato dei future ad aprire posizioni short di copertura.”
 
Il trading al mercato dei future è stato molto più intenso mercoledì. Reuters riporta volumi del 40% superiori rispetto alla media giornaliera dello scorso mese.
 
“Ad incrementare il turnover è stato il rollover di dicembre/febbraio” ha dichiarato Edward Meir di INTL FCStone, riferendosi ai trader che hanno mantenuto le posizioni rinnovando i contratti trimestrali alla scadenza successiva, dovendo quindi comprare nuovi contratti buy prima che gli attuali scadano.
 
Per quanto riguarda il breve termine, “i metalli preziosi saranno probabilmente sottotono durante la festa del Ringrazimento” scrive Bloomberg citando Joni Teves di UBS.
 
“Il prossimo evento chiave del mercato sono i nonfarm payroll di venerdì della settimana prossima, gli ultimi dati occupazionali prima del meeting di chiusura di anno del FOMC.”
 
Considerando l’eventualità di un rialzo dei tassi di interesse, “perché comprare oro?” scrive l’agenzia di stampa citando John Stephenson della First Asset Investment Management di Toronto.
 
“Non dà rendimento e dà invece un ritorno negativo. Una volta che sarà iniziato il tapering del QE della Fed, il messaggio implicito è che l’economia è migliorata abbastanza tanto che lo stimolo monetario non sarà più necessario.”

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento