Oro oggi

Oro limitato prima del taglio della Fed

Il prezzo dell'oro ha avuto pochi cambiamenti mercoledì mattina in vista della decisione di ottobre della Federal Reserve americana sui tassi di interesse e gli acquisti di asset nell'ambito del QE, a 1.491$ l'oncia, mentre anche i mercati azionari mondiali si sono mossi lateralmente.
 
Anche in euro e sterline è rimasto invariato dopo aver recuperato il calo di ieri, scambiando rispettivamente a 1.343€ e 1.160£, mentre Westminster ha confermato le elezioni generali per il 12 dicembre, con l'obiettivo di rompere lo stallo del Parlamento sulla Brexit, ma senza unità sulla questione tra i conservatori ed i partiti laburisti dell'opposizione.
 
L'indice azionario spagnolo Ibex è sceso dell'1,4% su un calo del colosso bancario Santander (BME: SAN) dopo che questo ha registrato un calo del 75% degli utili del terzo trimestre, accusando l'incertezza della Brexit nel Regno Unito.
 
Nel frattempo, i principali prezzi dei titoli di Stato aumentati all'annuncio della politica della Fed USA, abbassando nuovamente i tassi di interesse a lungo termine dai massimi di 5 settimane di lunedì.
 
 
"Il mercato [dell'oro] è molto limitato con il FOMC dietro l'angolo", Reuters cita il raffinatore e rivenditore australiano Nicholas Frappell della ABC Bullion.
 
"Jerome Powell potrebbe essere pronto a mettere in pausa la campagna di allentamento monetario di quest'anno", afferma una rubrica di Bloomberg.
 
Mentre le scommesse sulle decisioni della Fed oggi vedono una probabilità del 97,3% di un taglio dei tassi - ben oltre il doppio rispetto al mese scorso - il 77% delle scommesse speculative prevede tassi invariati alla riunione di dicembre.
 
Le probabilità di due tagli entro la fine dell'anno rispetto al tetto del 2,00% di questa mattina sono scese a 1 su 5, suggeriscono i dati dello scambio di derivati del ​​CME, in calo di oltre 3 volte rispetto a metà agosto.
 
SPDR Gold Trust (NYSEArca: GLD) ha visto ieri una liquidazione netta degli investitori pari a 1 tonnellata di lingotti, riducendo la quantità totale a sostegno del GLD a un minimo di 5 settimane a 917 tonnellate.
 
Tuttavia questo supera del 21,5% le dimensioni del GLD di un anno fa.
 
L'ETF iShares gold (NYSEArca: IAU) nel frattempo è rimasto invariato mercoledì, necessitando di un record di 356 tonnellate - un aumento del 30,9% da fine ottobre 2018.
 
In India, la domanda di oro di Diwali della scorsa settimana è stata "decisamente molto migliore dell'inizio della stagione con le festività di Puja", afferma il direttore del World Gold Council P.R.Somasundaram, parlando con CNBC TV-18.
 
"Si è sempre saputo che i prezzi alti sarebbero stati un ostacolo ... ma [il calendario indù] ora si avvicina a giorni più propizi [per i matrimoni] e i consumatori si sono ormai abituati a questi livelli di prezzo [dopo] un paio di mesi."
 
I consumatori che scelgono di "unire gli acquisti della stagione delle nozze con quelli festivi" potrebbero spiegare perché alcuni gioiellieri indiani stanno registrando una crescita del 10-15% nella domanda di oro del Diwali, afferma Chirag Sheth, consulente di ricerca senior dell'agenzia indipendente Metals Focus.
 
L'ente commerciale IBJA afferma che la domanda di acquisto di oro del Diwali è diminuita del 25% la scorsa settimana dalla stagione 2018. La stessa stima di Sheth prevede un calo del 10% in tutto il paese.
Attachments: 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento