Oro oggi

Oro al minimo di 4 mesi, dollaro forte e Twitter supera le aspettative

Il prezzo dell’oro è sceso ai minimi di 4 mesi in dollari, al di sotto di 1.268$ l'oncia, mentre la valuta statunitense ha esteso la sua corsa di guadagni sul mercato forex.   
 
I mercati azionari europei sono scivolati il primo giorno dopo il lungo fine settimana di Pasqua, perdendo lo 0,2% all'ora di pranzo. 
 
Solo l'indice FTSE100 di Londra - di aziende per lo più globali - ha evitato un calo, aggiungendo lo 0,5% con la sterlina vicino al suo valore più debole in 6 settimane sul mercato dei cambi, tra la ripartenza dei colloqui sull'accordo Brexit.   
 
Ciò ha visto il prezzo dell'oro del Regno Unito scendere al minimo delle ultime 5 settimane di giovedì di 975£, mentre l'oro in euro ha aggiunto 5€ al minimo di 3 mesi della scorsa settimana di 1.125€.   
 
"La conclusione dell'inchiesta Mueller, che non ha trovato prove di collusione tra la Russia e la campagna di Trump ... [ha] rimosso una fonte di potenziale incertezza politica ed economica degli Stati Uniti", dice lo stratega dei metalli preziosi Jonathan Butler del conglomerato giapponese Mitsubishi, indicando i "massimi di quasi 2 anni del dollaro sulla misura DXY".
 
 
Nel suo ampio indice misurato nel commercio contro le altre valute del mondo, il dollaro la scorsa settimana ha tenuto il 4,5% sotto il suo picco di 16,5 anni alla fine del 2016, subito dopo la vittoria alla Casa Bianca di Donald Trump.   
 
Il livello attuale del DXY era al picco di 12 anni quando è stato raggiunto nell'aprile 2015. 
 
Da allora, l'oro ha una media di 1.230$ l'oncia quando il DYX si è aggirato intorno al livello attuale, oscillando tra 1.080$ e 1.295$.   
 
"Il dollaro forte e le notizie economiche positive possono continuare a pesare sull'oro e sull'argento", afferma Butler a Mitsubishi, "specialmente se la lettura del PIL degli Stati Uniti del primo trimestre prevista per venerdì sarà più forte del previsto".   
 
I prezzi dell'argento sono scesi ai nuovi minimi di 4 mesi nel commercio di Londra, scendendo a 14,80$ l'oncia.   
 
Gli hedge fund e altri speculatori nelle opzioni e futures del Comex, sia in oro che in argento, sono stati ribassisti la scorsa settimana, prolungando l’outlook negativo per l’argento alla terza settimana e cambiando da netti rialzisti per l’oro per la prima volta da inizio dicembre. 
 
 
Nel mezzo della settimana più affollata per i rapporti sui guadagni societari statunitensi del primo trimestre, Twitter (NYSE: TWTR) oggi "ha schiacciato le aspettative" secondo quanto citato da CNBC, "con le azioni in rialzo del 6% nel trading pre-market".   
La chiusura della scorsa notte a New York ha fissato il prezzo delle azioni TWTR a 95 volte quei guadagni per azione.
 
Mercoledì porterà i risultati di Facebook (Nasdaq: FB), e quelli di Amazon (Nasdaq: AMZN) arriveranno giovedì.   
 
Il titolo medio Nasdaq 100 mostra attualmente un rapporto prezzo/utili di 24 secondo il Wall Street Journal. 
 
Il più ampio indice S&P500 ha chiuso lunedì sera appena lo 0,7% al di sotto del massimo storico dello scorso settembre.   
 
Nel frattempo, i prezzi del petrolio sono saliti ai nuovi massimi da 6 mesi dopo che Trump ha cancellato le esenzioni dalle sanzioni statunitensi alle nazioni che importano greggio dall'Iran, compresi i maggiori consumatori di energia Cina, India e Giappone.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento