Oro oggi

Nessuna tendenza rialista per l’oro, gli investitori comprano a prezzi scontati

Considerando il sentiment direttamente proporzionale all'aumento della preoccupazione finanziaria degli investitori, il calo dei prezzi dal settembre del 2011 indica un grado di preoccupazione chiaramente in diminuzione, scrive Adrian Ash di BullionVault.

Dopo tutto, i mercati azionari stanno segnando nuovi record.

Il sentiment per l’oro tra gli investitori privati è diminuito nuovamente a maggio, così come mostra oggi il nostro Gold Investor Index. L’indice S&P500 di Wall Street è andato oltre i 1900 punti...un incremento del 23% rispetto a un anno fa e più che raddoppiato dal maggio del 2009.
 
Nel frattempo, il prezzo dell’oro è diminuito fino al minimo di 4 mesi. E il sentiment?
 
 
Il Gold Investor Index è calcolato utilizzando i dati relativi alle proprietà degli utenti di BullionVault, il mercato per la compravendita di oro fisico per gli investitori private più grande al mondo, attivo 24 ore su 24 per lo scambio di metallo fisico online. È basato sull’attività di compravendita di migliaia di investitori privati, che eseguono transazioni in oro fisico attraverso la piattaforma di BullionVault. Un dato oltre 50 indica un numero maggiore di acquirenti netti, un dato inferiore a 50 indica più venditori netti. Il grafico in alto indica la variazione del Gold Investor Index negli ultimi 3 anni.
 
L’indice ha fatto registrare il dato minimo di 48.8 nel febbraio del 2010, a seguito del momento di pausa avuto durante la crisi finanziaria. Successivamente ha fatto registrare il dato di 71.7% nel settembre del 2011, con il raggiungimento dei prezzi massimi dall’oro. 
 
Il mese di maggio del 2014 ha visto i prezzi mantenersi in un range contenuto, fino alla scorsa settimana. Nonostante il dato in diminuzione da 52.8 a 52.4, l’indice è stato positivo.
 
Un quinto degli acquirenti netti del mese di maggio hanno operato negli ultimi quattro giorni del
mese, quando i prezzi in dollari americani sono scesi del 3,9% spingendo l’indice in alto...allontanandolo dal minimo di due anni...ad ulteriore conferma che gli investitori sfruttano i prezzi bassi per acquistare.
 
Questo breve termine non è assolutamente rialzista. Gli investitori stanno acquistando a prezzi ridotti e non stanno dando origine a nessuna tendenza rialzista. 
 
Lo scorso mese, gli investitori in argento hanno acquistato più metallo rispetto a qualsiasi altro mese dal dicembre del 2012. Anche per l’argento, la ricerca dell’affare è stata determinata dalla rovinosa caduta dei prezzi che hanno consentito di incrementare le partecipazioni in argento del 2,9% nel mese di maggio e che adesso sono pari a circa 282 milioni di dollari di valore (169 milioni in sterline e 207 milioni in euro).
 
Complessivamente, se da una parte gli investitori privati stanno continuando ad acquistare lingotti incrementando i loro risparmi e ricordando bene la lezione ricevuta dalla crisi finanziaria, dall’altra dimostrano di non volerlo fare a prezzi alti. Dal crash dei prezzi della scorsa primavera il sentiment dell’oro ha rispecchiato il movimento del prezzo dei lingotti, quest’ultimo invariato ma rimanendo positivo grazie a l continuo ingresso di nuovi investitori nel mercato.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento