Oro oggi

L'oro va sopra i 1200$/oz, l'argento va oltre i 17,10$/oz

I prezzi dell’oro hanno toccato il massimo di due sessioni a 1212$/oz martedì mattina a Londra, proseguendo il rally iniziato dal doppio minimo di ieri vicino a 1180$/oz, incrementandosi fino al 2,5% prima di diminuire leggermente.
 
Anche l'argento è diminuito leggermente dopo il rimbalzo del 5,6% - che l'ha portato quasi 1$ sopra il il nuovo minimo dell’anno di lunedì di 16.68$/oz – ma, nonostante tutto, ha fatto registrare il massimo di una settimnana al fixing di Londra di mezzogiorno a 17.31$/oz.
 
Il fondo speculativo iShares sull’argento ha diminuito i quantitativi di metallo a seguito della prima vendita operata dagli investitori per la prima volta dal picco di metà luglio.
Anche l’indice delle materie prime è diminuito dopo essere salito in maniera decisa.
 
"Guardando alla riapertura del mercato in Cina di mercoledì, dal punto di vista del prezzo”, afferma la UBS, “questo rimbalzo dimostra che la posizione dell’oro è invariata rispetto al punto in cui si trovava prima delle vacanze del Golden Week”.
 
Piuttosto che fungere da deterrente nei confronti degli operatori cinesi, "il fatto che l’oro abbia fornito un supporto chiave per la terza volta a 1180$/oz e poi abbia recuperato...potrebbe attualmente incoraggiare gli acquirenti”, afferma la banca UBS.
“Gli acquirenti di oro fisico tendeno a preferire la stabilità”, conclude UBS.
 
Gli operatori della banca australiana ANZ hanno "ravvisato una leggera ripresa nella domanda fisica cinese poco prima della settimana di vacanze relativa al Golden Week, ma ciò non è ritenuto abbastanza per un pieno supporto del prezzo”.
 
Il rally di lunedì e della prima parte della mattinata di martedì, afferma David Govett della Marex Spectron, è stata una mera reazione nei confronti di un dollaro più debole e di un grosso numero di chiusura di posizioni corte – con i trader ribassisti costretti a chiudere le loro posizioni in perdita, spingendo i prezzi più in alto un’altra volta.
 
Anche il platino è diminuito dopo un forte rally durante gli scambi di Londra di martedì mattina, ma i premi rispetto all’oro sono quasi raddoppiati dal multiplo ribasso mensile di lunedì di 20$/oz.
 
Dato il rischio di maggiori riduzioni sull’estrazione di palladio dal Sud Africa, la Deutsche Bank ha suggerito oggi ai suoi clienti di mantenere delle posizioni corte sull’oro e lunghe sul palladio.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento