Oro oggi

L'oro sorprende gli analisti

I guadagni dell’oro della scorsa settimana, pari allo 0,4%, sono stati cancellati nella tranquilla giornata di scambi di lunedì mattina, con il metallo che è rimbalzato per due volte sul livello di 1312,50$/oz.
 
Anche i mercati azionari di tutto il mondo sono diminuiti. Il contratto Brent sul greggio ha resistito al di sopra di 110$ per barile.
 
Nel mercato delle valute, il dollaro americano ha recuperato le perdite iniziali tenendo l’euro al di sotto di 1.36$. Ciò ha incrementato il prezzo dell’oro per gli investitori dell’Eurozona, al di sopra dei 965€/oz.
 
L’argento ha seguito l’andamento del prezzo dell’oro, scivolando dal livello di chiusura settimanale più alto dalla metà di marzo, per andare al di sotto di 21$/oz.
 
“La relativa forza dei prezzi dell’oro viene considerata come una sorpresa per molti osservatori di mercato”, affermano  gli analisti della Deutsche Bank.
 
“Incrementando il suo valore per la quinta settimana di fila, il prezzo dell’oro è abbastanza straordinario”, afferma la Deutsche bank, “perchè il metallo ha sfidato molti venti contrari per la maggior parte del tempo”.
 
“Probabilmente, l’attuale brillantezza dell’oro non durerà”, afferma Robin Bhar, analista della Societe Generale, che fa riferimento al continuo tapering al QE della Fed Reserve (programma di acquisto di asset definiti “tossici”) e successivamente nella graduale normalizzazione della politica dei tassi di interesse, che pesa sull’attrattività dell’oro come rifugio sicuro.
 
“Nonostante ciò, il prezzo dell’oro sembra ben supportato al momento...dall’inerzia delle banche centrali”, afferma l’analista delle commodity della banca francese Natixis.
 
I trader americani riprenderanno le operazioni nella giornata di lunedì dopo il lungo week end relativo alla celebrazione dell’Indipendence Day, mentre in Asia gli scambi di oro e di argento sono stati tranquilli secondo quanto affermato da molti operatori.
 
A Shangai, i prezzi dell’oro sono scesi arrivando quasi al minimo di due settimane, mantenendo lo sconto sul premio internazionale di Londra per una cifra pari a 1,50$/oz.
 
La scorsa settimana, gli speculatori americani sui futures e opzioni sull’oro hanno incrementato le loro scommesse rialziste fino al più alto livello da novembre del 2012, (così come mostrato nuovi dati venerdì), tagliando le scommesse ribassiste, per arrivare al minimo di tre mesi complessivamente.
 
Dati della scorsa settimana hanno mostrato che gli speculatori sui futures e le opzioni sull’argento, nel Comex, hanno incrementato le loro posizioni nette lunghe fino a raggiungere il massimo di 17 mesi, circa 4.5 miliardi di dollari di incremento in valore rispetto alle scommesse negative
sull’argento all’inizio di giugno – la prima posizione ribassista netta tenuta dagli speculatori (complessivamente considerati) dal 2003.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento