Oro oggi

L'oro si riprende dopo un inizio settimana disastroso, scambi intorno ai 1220$/oz

I prezzi dell'oro hanno tenuto intorno ai 1220$/oz, nell'ultima giornata della settimana a Londra.
 
Il dollaro americano è salito, avvicinandosi al massimo di 11 settimane raggiunto questa settimana contro la sterlina e al massimo di due anni contro l'euro.
 
Il prezioso metallo è stato scambiato al di sopra del 3,1% sopra il minimo di 1180$/oz toccato all'inizio della settimana, in direzione della più alta chiusura settimanale di 4 settimane.
 
L'indice tedesco Dax è crollato dell'1.6% per raggiungere il nuovo minimo di un anno, mentre i bond governativi della maggiori economie sono rimasti invariati.
 
"Se le correzioni sul mercato azionario americano continuano a guadagnare terreno", afferma un broker americanoo in una nota, "potremmo assistere ad un miglioramento del comportamento dell'oro".
 
"Deboli dati economici provenienti dai paesi al di fuori degli Stati Uniti d'America stanno fornendo supporto ai prezzi dell'oro, ma non hanno impedito agli altri metalli preziosi di crollare", afferma il team delle commodity della Commerzbank.
 
Il platino e il palladio sono diminuiti fortemente, scendendo rispettivamente del 2,2% e del 3,1% dal picco di giovedì, ma comunque tenendo al livello più alto della settimana.
 
Il rame ha perso per la settimana settimana di fila, secondo nuovi dati rilasciati da Bloomberg.
 
Anche i prezzi dell'argento sono stati più deboli, dimezzando l'incremento del 6% della settimana per essere scambiati a 17.25$/oz.
 
Nella giornata di ieri, il gigantesco fondo iShares ha ridotto le proprietà di argento a garanzie delle azioni dello 0,7%, per arrivare al di sotto di 10.813 tonnellate, equivalenti a circa il 45% della produzione dello globale di argento dello scorso anno.
 
Durante la notte, nel Gold Exchange di Shanghai gli scambi sono stati abbastanza intensi, con il premio sui prezzi internazionali di Londra stabilmente vicino a 4$/oz.
 
"La Cina dovrebbe continuare a comprare intorno a questi livelli", afferma il gruppo MKS, facendo riferimento alla tenuta del premio sui prezzi internazionali tra i 3 e 4 dollari fin dal rientro dalla settiman di vacanze del Golden Week.
 
Nuovi dati di commercio rilasciati nella giornata odierna hanno evidenziato come le camere blindate di Londra - centro mondiale dello scambio di lingotti Good Delivery - abbiano aggiunto 42 tonnellate nette di export nel mese di agosto.
 
Quel taglio porta il flusso netto in uscita di lingotti d'oro al di sotto di 200 tonnellate per il 2014 fino adesso, dato evidentemente inferiore alla riduzione di 1440 tonnellate avvenuta durante il crash dei prezzi del 2013.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento