Oro oggi

L'oro resiste sopra i 1260$/oz

Le richieste per l'acquisto di oro hanno fatto salire i prezzi fino a raggiungere il massimo di due mesi nella mattinata di venerdì a Londra, mentre nei mercati emergenti si verificava la vendita di azioni in prospettiva del meeting della Fed della prossima settimana, in cui si voterà un’ulteriore riduzione del QE che è attualmente di 75 miliardi di dollari al mese.

Gli investitori di tutto il mondo questa settimana hanno liquidato 2,5 miliardi di dollari in azioni di mercati emergenti, afferma Reuters riferendosi ai dati EPFR.

L'indice Merval di Buenos Aires ha perso ieri il 2% di guadagno di mercoledì ed il peso argentino è crollato del 15% toccando il nuovo minimo di tutti i tempi contro il dollaro.

Anche la lira turca ha toccato il minimo storico venerdì mattina, mentre la borsa di Istambul perdeva il 2.6%.

Una nota della Societe Generale fa notare che l'oro si è autoposizionato in un range di prezzo volatile e a breve termine e questa tendenza rialzista assieme alla resistenza mostrata a 1.268$/oz rappresenta un punto chiave.

"Se l'oro dovesse superare il recente 1.268$/oz  e reggere il prezzo fino alla chiusura di venerdì, ne sarà sostanzialmente migliorata la prospettiva", affermano gli analisti della Scotia Mocatta.

"Il prezzo diventa esplosivo sopra i 1270. Attenzione! Il raggiungimento dei 1270$/oz determinerebbe un’ulteriore spinta del prezzo portando i  trader ribassisti a comprare futures in oro per chiudere le loro posizioni in perdita", diceva giovedì MacNeill Curry della Bank of America-Merrill Lynch.

A Londra il prezzo spot dell'oro ha raggiunto il punto più alto di 1272.60$/oz, prima di scendere nuovamente di 4$/oz.

"Il mercato azionario americano ha vissuto uno strano gennaio e questo potrebbe aver rianimato l'interesse tra gli investitori all'acquisto di oro", afferma una nota della INTL FC Stone, società americana di mediazione.

Nel frattempo a Shangai, i premi per comprare oro sul prezzo di riferimento di Londra sono scesi al di sotto di 8.50$/oz, stabilendo il nuovo riferimento minimo del 2014.

In India, invece, i premi sono crollati del 30% a seguito della fresca notizia di un possibile alleggerimento delle norme anti-import in vista delle elezioni di Maggio.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento