Oro oggi

L'oro potrebbe scendere a 1.250$/oncia, il greggio aumenta con la tregua commerciale

L’oro è diminuito di 10$/oncia ad un nuovo minimo di cinque mesi contro il dollaro forte questo lunedì, dopo che Washington ha dichiarato di aver messo “in pausa” la guerra commerciale contro la Cina , scrive Steffen Grosshauser di BullionVault.

L’oro ha toccato il minimo da fine dicembre a 1.282$/oncia per poi rimbalzare a 1.285$, con il dollaro che ha guadagnatro il picco di cinque mesi sulle maggiori valute. La maggior partedelle Borse asiatiche ed europee hanno segnato rialzi dopo che il segretario del Tesoro Mnuchin ha confermato che la Cina e gli USA hanno un piano per ristabilire un equilivrio commerciale, e si sono accordati per fermare le minacce di nuove tariffe, causa di volatilità nel mercato la scorsa primavera.

I Ministri dell’energia della Russia e dell’Arabia Saudita si incontreranno a San Pietroburgo questa settimana per discutere le quote di produzione dell’Opec, mentre il prezzo del greggio Brent è rimasto ai livelli alti di quattro anni di 78$ al barile.

I futures sul petrolio la scorsa settimana hanno chiuso al picco di  oltre tre anni.

Un’oncia di oro costa quanto 18 barili di greggio, il rapporto minore da fine 2014 ma al di sopra della media di 30 anni a un’oncia d’oro per 17 barili.

La combinazione di fattori economici è sfavorevole per l’oro, secondo Dominic Schnider di UBS.

“Finchè il dollaro è in crescita, lìoro resterà sotto pressione, è probabile che scenda a 1.275$/oncia e tocchi 1.250$/oncia quest’anno”.

L’oro è oscillato entro lo 0,5% dalla chiusura della scorsa settimana in euro, a 1.095€/oncia, mentre in Italia la Lega ed il Movimento 5 Stelle hanno raggiunto un accordo per formare il governo e proporranno oggi un nome per il il ruolo di Presidente del Consiglio.

C’è preoccupazione in Europa per la relativa inesperienza in politica dei leader.

Eugen Weinberg, analista di CommerzBank, ha indicato come una crisi del debito italiano avrebbe un impatto motlo maggiore rispetto alla crisi greca.

Nei primi scambi il maggiore indice della Borsa italiana, FTSE MIB ha perso l’1,8%, mentre il mercato azionario tedesco ed altri mercati europei erano chiusi in occasione di un giorno festivo.

La sterlina che perde terreno ha fatto guadagnare 5£ al prezzo dell’oro, ora a 960£/oncia, mentre il Conservative Party si prepara a richiedeere nuove elezioni quest’anno ed il ministro scozzese Nicola Sturgeon ha espresso la volontà di separarsi dal Regno Unito tramite un referendum dopo il termine dei negoziati con l’UE per la brexit.

Attachments: 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento