Oro oggi

L' Asia fornisce supporto all'oro prima della Fed

L' oro ha recuperato la metà del calo dell'1,1% settimanale durante gli scambi di mercoledì a Londra prima dell'attesa dichiarazione della Federal Reserve americana sui tassi di interesse, mentre il dollaro è scivolato nel mercato delle valute.
 
Il prezzo del bene rifugio ha toccato i 1.315 dollari per oncia, mentre l'euro è salito al massimo di di una settimana contro il dollaro a 1,20. 
 
Anche i prezzi dei titoli di Stato delle principali economie sono saliti, spingendo i rendimenti al ribasso.
 
I prezzi dell'oro in valuta yuan nel Gold Exchange di Shanghai sono rimasti invariati, con premi stabili rispetto ai prezzi di Londra sopra i 7 dollari per oncia, il massimo di cinque settimane.
 
"Dopo l'andamento positivo dell'oro sopra il livello di 1.300 dollari per oncia nella giornata di martedì, l'oro ha attirato l'interesse dei mercati orientali", ha affermato il gruppo svizzero di raffinazione MKS Pamp. 
 
Lo stallo che ha caratterizzato gli scambi sull’oro nella giornata di ieri non ha cambiato il livello di supporto, che rimane invariato sui 1.300 dollari per oncia, secondo quanto riportato da un’analisi tecnica dalla sede di New York della banca Scotia Mocatta.
 
Mercoledì mattina, il prezzo dell’oro della LBMA a Londra è stato fissato a 1.314,90 per oncia, mentre i volumi di scambio sono stati inferiori di due terzi rispetto a quelli che avevano caratterizzato lo scorso mese.
 
Lo scivolamento dei prezzi dell’oro nella giornata di martedì aveva portato il fondo ETF SPDR Gold Trust - NYSEArca:GLD - ad acquistare oro per ulteriori due tonnellate, necessarie a garantire le azioni emesse dal fondo, in virtù del particolare interesse che dimostrano gli investitori sul calo dei prezzi del metallo.
 
Il totale del fondo ha raggiunto ora le 846 tonnellate alla chiusura di ieri notte, ancora lontano dal picco di 1.353 toccato alla fine del 2012, ma con una media di metallo comunque molto alta, pari a 823 tonnellate da quando il fondo è stato lanciato alla fine del 2004.
 
E' possibile leggere la versione completa dell'articolo in inglese cliccando qui.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento