Oro oggi

Il prezzo medio dell'oro scenderà del 14% secondo le previsioni della LBMA

 
Le previsioni sul prezzo dell'oro da parte degli analisti che partecipano al concorso della LBMA, per indovinare quale sarà il comportamento del prezzo dell'oro nel 2014, dicono che vi sarà un calo medio del 14%.
 
Nella giornata di martedì, il prezzo dell'oro è sceso nuovamente, dopo la rapida crescita di venerdì, venendo scambiato sotto i 1.245$/oz mentre l'argento ha toccato il punto più basso di otto sessioni a 20$/oz. 
 
"L'oro ha toccato il fondo?", chiede Tom Kendall, direttore dei metalli preziosi della Credit Swiss, la cui domanda è stata riportata dalla London Bullion Market Association, nell'ambito del sondaggio sul comportamento del prezzo dell'oro nel 2014.
 
"No, è la nostra inequivocabile risposta...Un rafforzamento dell'economia USA vedrà probabilmente un [rialzo] dei rendimenti in una fase di bassa inflazione...Nella situazione attuale, l'oro sarà scambiato sotto i 1.000$/oz prima della fine dell'anno," dice Kendall, prospettando un prezzo intorno ai 950$/oz nel 2014.
 
"Il pericolo fondamentale per l'oro è dettato da come reagirà il mercato nel prestare attenzione al passaggio dal tapering del QE alle fluttuazioni dei tassi di interesse statunitensi", afferma Edel Tully della UBS, vincitore della previsione sui prezzi dell'oro nel 2011.
 
"Un ritorno alla politica di hedging [da parte delle compagnie di estrazione] è una minaccia", afferma Tully, prevedendo un range di prezzo compreso tra 1.045$/oz e 1.400$/oz con una media di 1.200$/oz ed in linea con la previsione della LBMA.
 
Chi vede l'oro scambiato in un range molto più ristretto è Renè Hochreiter che lo colloca tra 1.050$/oz e 1.250$/oz, a differenza degli altri 28 analisti che prevedono un margine molto più ampio tra 1067$/oz e 1379$/oz.
 
Nel complesso, il prezzo dell'oro nel 2014 sarà mediamente di 1150$/oz, molto più al di sotto della media dello scorso anno di 1.411$/oz, afferma Hochreiter della compagnia di cosulenza HoChreiter Pty Ltd.
 
La media tra tutti gli analisti si attesta sui 1.219$/oz. 
 
Hochreiter si dimostra più ribassista sull'argento, prevedendo un prezzo medio di 17$/oz nel 2014, marcatamente al di sotto di 23.79$/oz dello scorso anno e con un range maggiore tra i 12$/oz ed i 23$/oz.
 
"L'argento è notoriamente volatile, più incline a rapidi incrementi di prezzo dovuti alla chiusura di posizioni short e massiccie liquidazioni di posizioni long", afferma Robin Bhar di Societe Generale, il solo tra tra i 25 analisti a prevedere un ampio range tra i 12$/oz e 23$/oz.
 
Nonostante "l'appetito di alcuni investitori per l'argento" nel 2014, dice Bhar, "molte delle eccedenze di mercato dovranno andare nell'industria o negli stock degli intermediari".
 
Il prezzo medio del platino sarà invariato a 1.490$/oz, in linea con la previsione del sondaggio della LBMA del 2014 mentre il palladio, l'unico metallo prezioso a crescere nel 2013, incrementerà quasi del 7% aper una media di 775$/oz, anch'esso in linea con la previsione media degli analisti.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento