Oro oggi

Il crollo dell’oro attira un forte interesse fisico, l’argento fa registrare la più bassa chiusura settimanale di 54 mesi

I prezzi dell’oro sono scesi sotto il livello di chiusura del venerdì della scorsa settimana a Londra, vanificando il guadagno precedente mentre il dollaro riprendeva a correre nel mercato delle valute, con tutta l'aggressività che l'ha caratterizzato negli ultimi due mesi.  
 
La crescita del dollaro ha spinto l’euro al minimo di 15 settimane.
 
I prezzi dell’oro sono scesi sotto i 1214$/oz, il più basso Fix pomeridiano dal 20 dicembre del 2013.
 
L’argento invece è diminuito fino a toccare il minimo dal 26 marzo del 2010, a 17.54$/oz.
 
A questi livelli di prezzo, "stiamo vedendo una forte ripresa nell'interesse fisico, sicuri di non essere i soli", affermano degli operatori di Londra.
 
Ciò potrebbe portare ad una consolidazione con una possibile chiusura di psosizioni corte nelle prossime settimane.
 
“I mercati continuano ad avere una tendenza ribassista”, afferma un broker della Marex Spectron, considerando il numero delle scommesse ribassiste contro i prezzi dell’oro e dell’argento da parte dei trader speculativi sui future e opzioni nel Comex. 
 
I rally derivanti dalla chiusura di posizioni corte – a seguito della vendita dei trader ribassisti che hanno spinto i prezzi più in alto nuovamente – potrebbero essere accompagnati da un numero ulteriore di vendite...come ha evidenziato il prezzo dell'oro mercoledì, mostrando una tendenza rialzista.
 
A Shangai, i prezzi nazionali dell’oro hanno chiuso la giornata con un incremento dell'1% su grossi volumi, ma è un dato che comunque è al ribasso se visto nell'arco della settimana.
 
La zona internazionale di libero scambio ha fatto registrare dei bassi volumi di scambio per il contratto di un chilo sull'oro Au9999, mentre il contratto iAu995 – lanciato giovedì della scorsa settimana -  non è stato scambiato per la quinta sessione di fila.
 
A Londra, la Citibank americana è diventata membro della London Bullion Market Association nella giornata di ieri, mentre la banca svizzera UBS si è unita alla banca HSBC, alla Scotia Mocatta e alla Mitsui nel contribuire alla determinazione del prezzo dell’argento – il nuovo prezzo giornaliero che ha sostituito il centennale Fixing dell’argento nel mese di agosto.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento