Oro oggi

I prezzi dell’oro scendono di 35$, bond e azioni guardano “oltre il Covid”

I prezzi dell’oro sono scesi questo venerdì nonostante il peggioramento di infezioni, morti e lockdown causati dal Coronavirus in tutto il mondo, e nuovi dati dagli Stati Uniti abbiano mostrato ulteriori perdite di posti di lavoro al contrario di quanto previsto da Wall Street.

I guadagni medi, tuttavia, sono aumentati per coloro che ancora hanno un impiego salendo del 5.1% annuale rispetto al 3.0% di dicembre 2019.

“I dati cupi sul lavoro stimolano scommesse su eventuali aiuti economici”, riporta un titolo Bloomberg riguardo gli aumenti sui futures delle azioni prima dell’apertura di venerdì.

“Le azioni aumentano in base a queste scommesse”, viene inoltre sostenuto riguardo quanto successo ieri, quando l’indice Nasdaq è salito del 2.5% chiudendo a un nuovo massimo storico dopo che la vittoria elettorale di Joe Biden è stata confermata mercoledì a seguito delle rivolte pro-Trump, che hanno causato la morte di cinque persone.

“Questa è una nuova epoca di terrorismo che non può esistere senza Internet”, sostiene un analista di estremismi politici – citato dal Washington Post, “e questo movimento ha un leader spirituale, ovvero Trump.”

L’oro prezzato in dollari è sceso di 35$ alla minima settimanale di 1876$, prima di riprendersi a 1890$.

I rendimenti obbligazionari del Tesoro statunitense non sono stati influenzati dai dati sull’occupazione, lasciando il tasso d’interesse a dieci anni sopra all’1.00% annuo, mentre l’inflazione implicita del mercato è salita sopra il 2.10%. Questo ha portato il tasso d’interesse reale a meno 1.04% - vicino al minimo pluridecennale, che ha coinciso coi record dell’oro di agosto sopra i 2000$ l’oncia.

Il petrolio greggio ha nel frattempo esteso i suoi aumenti degli ultimi dieci mesi dopo che il cartello Opec+ dei paesi produttori ha concordato nuovi tagli di produzione.

Il rame, un metallo comune visto spesso come fattore chiave della crescita economica, ha raggiunto nuove massime degli ultimi otto anni.

“Dai nuovi dati sul lavoro è chiaro che gli Stati Uniti si stiano dirigendo verso una recessione”, sostiene Albert Edwards della banca d’investimenti francese Société Générale.

“Le aziende e gli investitori cercano di guardare oltre questo calo. Ma la diffusione del ceppo di Coronavirus super contagioso B117, scoperto nel Regno Unito, cambierà tutto.”

“Un dollaro più solido e rendimenti obbligazionari più elevati hanno creato venti contrari per l’oro” afferma una nota del gruppo finanziario e di raffinazione svizzero MKS Pamp “ma le condizioni rimangono costruttive per il metallo nel breve e medio termine”.

Sia Londra che Tokyo hanno dichiarato oggi “condizioni gravi” riguardo il peggioramento della nuova ondata di Covid-19, e Los Angeles ha riportato più morti per virus in un giorno che omicidi in tutto il 2020.

Editing e traduzione articolo a cura di Alessia Ceccarelli.

 

 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento