Oro oggi

Balzo dell'oro, scivola il dollaro prima della dichiarazione della Federal Reserve

Il prezzo dell'oro è salito al picco delle ultime quattro sessioni di scambio durante la giornata di mercoledì a Londra.
 
Il bene rifugio ha toccato i 1.277 dollati per oncia, mentre il dollaro è scivolato nel mercato delle valute, prima dell'attesa decisione della Federal Reserve sui tassi di interesse per il mese di giugno.
 
Il dato sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti per il mese di maggio è diminuito dello 0,3% rispetto al mese di aprile, in contrasto con le previsioni rialziste degli analisti.
 
L'inflazione dei prezzi al consumo è diminuita, portando l'indice ufficiale al ribasso dello 0,1% mese su mese, mentre l'incremento del costo della vita è salito dell'1,9% all'anno contro il 2% delle previsioni.
 
Anche il prezzo dell'argento è salito per essere scambiato in rialzo del 2,8% sui 17,24 dollari per oncia.
 
Le Borse mondiali sono salite dopo che nella giornata di ieri la Borsa di New York ha toccato l'ennesimo picco di sempre, mentre il dollaro ha perso terreno pesantemente contro l'euro nel mercato delle valute.
 
L'euro è andato vicino al massimo di sette mesi contro il dollaro (toccato in precedenza nel mese di giugno), venendo scambiato a 1,12 contro il biglietto verde.
 
"Fin dal primo incremento dei tassi di interesse avvenuto nel dicembre del 2015, il dollaro ha ignorato abbondantemente i rialzi operati dalla Federal Reserve", ha fatto notare una nota di Steven Barrow della ICBC Standard Bank.
 
 
"Il momento più importante della politica monetaria è quando le banche centrali costruiscono l'incremento dei tassi", spiega Barrow, "e non quando gli incrementi effettivamente vengono concretizzati".
 
Nella giornata di mercoledì il prezzo dell'oro in euro è salito fino a 36.450 al chilo, comunque in ribasso del 7% rispetto al picco di otto mesi di aprile, toccato prima che il Presidente Emmanuel Macron battesse il partito anti-Euro di Marine Le Pen nella corsa all'Eliseo.
 
"Recentemente il prezzo dell'oro si è mosso in concomitanza al tasso di conversione Eur-USD", hanno affermato gli analisti della Commerzbank, prevedendo che "la domanda da investimento salirà...in virtù del persistere dei rischi geopolitici e dei picchi dei mercati azionari che suggeriscono cautela tra gli investitori".
 
E' possibile leggere la versione completa dell'articolo in inglese cliccando qui.
 
Attachments: 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento