Oro oggi

Volumi cauti dopo il rally di ieri a $1267 all'oncia

 
Gli acquisti di oro in Asia e a Londra sono rimasti sottotono durante la sessione del mattino di mercoledì, con prezzi che sono rimasti $10 all’oncia al di sotto dell’improvviso rialzo di ieri oltre i $1267, il massimo raggiunto nelle ultime 3 settimane.
 
Anche l’argento è scivolato rimanendo comunque oltre il rialzo di martedi del 3,2% che fece toccare al prezzo i $20,45 all’oncia.
 
I mercati azionari sono caduti più dell’1% nel frattempo, mentre i mercati azionari europei sono andati in rialzo e le materie prime e i bond governativi sono rimasti sostanzialmente invariati.
 
Dopo che “le quotazioni dell’oro sono salite martedì” ha commentato un broker, “abbiamo notato che le compravendite sono rimaste piuttosto ferme.”
 
“Riteniamo che visto che i grafici indicano pattern migliori” considera INTL FCStone commentando il rialzo del 2% di ieri, “il rally dell’oro continuerà fino a toccare i $1290.”
 
I volumi di trading al Comex, il mercato di New York per i futures, ieri sono raddoppiati rispetto al minimo di sette settimane toccato lunedì, uno dei turnover più ridotti del 2013, secondo i dati di Reuters.
 
Salendo a 154.000 contratti appena, il trading di contratti futures al Comex è ancora molto al di sotto della media di 30 giorni di 182.000.
 
“Guardando al futuro” commenta ANZ Bank in Australi, “i prezzi potrebbero trovare difficoltà a mantenere il buon momento di ieri, con la domanda dall’Asia che probabilmente di ridurrà da domani.”
 
“Le compravendite di oro devono essere sempre più caute” concorda UBS in una nota, “con gli investitori che diventano sempre più difensivi” in previsione della chiusura natalizia.
 
“Visto che la liquidità diminuirà mentre ci avviciniamo alla fine dell’anno, movimenti di prezzo improvvisi dovrebbero rimanere ancora fino alla fine del 2013.”
 
Il volume di scambio al mercato di Shanghai è salito oggi rispetto a martedì, rimanendo però al di sotto del massimo di due settimane in termini di valore raggiunto lunedì.
 
Anche se i prezzi sono saliti, i premi per l’acquisto di oro a Shanghai rispetto al prezzo di riferimento di Londra sono ulteriormente scesi, portandosi al di sotto dei $6 all’oncia mentre lo Yuan saliva a prezzi record contro il Dollaro.
 
I premi sul prezzo dell’oro in India sono scesi oggi a $120 all’oncia secondoi dealer locali, dopo una consegna da parte del Multi Commodity Exchange, il mercato per lo scambio di futures in India.
 
“Tale consegna ha messi i premi sotto una certa pressione” scrive Reuters citando Bachhraj Bamalwa della All India Gems & Jewellery Trade Federation.
 
Le importazioni di oro e argento in India sono crollate dell’80% in valore lo scorso mese rispetto a novembre 2012, hanno indicato dati divulgati oggi, scendendo ad appena $1,0 mld a causa delle restrizioni sulle importazioni imposte dal governo.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento