Oro oggi

Scivola il Gold Investor Index. I privati monetizzano l'incremento dell'8% del metallo nel 2017

Il prezzo dell'oro in dollari americani ha terminato il mese di febbraio in rialzo dell'8,3% per il 2017, stimolato dalle recenti preoccupazioni riguardanti l'incremento dell'inflazione.
 
Il numero di clienti che hanno acquistato oro per mezzo di BullionVault – la più grande piattaforma online per investimenti in metalli fisici – è sceso di un quinto durante il mese, mentre il numero di venditori è salito di quasi un terzo. Questi ultimi hanno sfruttato l'incremento del prezzo del metallo per concretizzare i profitti.
 
Il Gold Investor Index – che misura il sentiment degli investitori verso il bene rifugio – è sceso da 54,3 del mese di gennaio al 51,8 di febbraio, il minimo dal mese di luglio del 2016, quando la clientela ha sfruttato il picco del prezzo per vendere al massimo di due anni.
 
 
Il dato di 50 segnalerebbe un perfetto equilibrio tra acquirenti e venditori netti durante il mese. Il Gold Investor Index ha toccato il massimo di cinque anni di 59,3 nel mese in cui Donald Trump ha vinto le elezioni americane a novembre.
 
I prezzi dell'argento sono saliti più velocemente rispetto a quelli dell'oro nel mese di febbraio, portando alcuni investitori a liquidare le loro posizioni, dato l'incremento del metallo del 12,6% nel 2017 e fino a questo momento.
 
Il Silver Investor Index è quindi sceso da 50,3 del mese di gennaio al dato di 49 di febbraio, la lettura minima dal 48,6 di giugno dello scorso anno, quando i clienti della piattaforma hanno utilizzato l'occasione offerta dal referendum nel Regno Unito per vendere al picco di due anni.
 
 
Sia i prezzi di oro che di argento sono scesi nel mese di marzo, offrendo agli investitori prezzi di acquisto ridotti rispetto ai recenti picchi.
 
Mentre questi incrementi di prezzo hanno dato la possibilità ai privati di liquidare parte delle posizioni e incassare i guadagni, ci aspettiamo che un costante ritorno possa mantenersi nel 2017.
 
Raggiungendo il nuovo record di 37,7 tonnellate nel mese di febbraio le proprietà aggregate della clientela sono salite di 100 chilogrammi lo scorso mese, per il settimo mese di fila al rialzo, il più lungo incremento mese dopo mese dalla metà del 2012.
 
Le proprietà aggregate di argento sono invece salite di 8,5 tonnellate – il tredicesimo mese consecutivo in aumento – per toccare il nuovo record di 659 tonnellate.
 
Dal mese di marzo del 2016 i clienti di BullionVault hanno aumentato le proprietà aggregate di argento di 111 tonnellate.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento