Oro oggi

Rally del prezzo dell'oro dopo il crollo a seguito dei Non-Farm Payrolls

Il prezzo dell’oro e dell’argento sono crollati pesantemente rispettivamente dello 0,8% e dell’1,1%, all’annuncio dei dati occupazionali americani. Questi ultimi hanno fatto registrare il dato più forte da 4 anni a questa parte cogliendo di sorpresa anche gli operatori di mercato.
 
Sia l’oro che l’argento, successivamente, hanno recuperato il crollo precedente. L’oro ha superato i 1300$/oz mentre l’argento è risalito oltre i 19,50$/oz.
 
I Non-Farm Payrolls hanno fatto registrare 288.000 posti di lavoro netti nel mese di aprile, secondo quando pubblicato dal Bureau of Labor Statistics (l’agenzia federale del governo di lavoro e statistica), molto al di sopra della previsione della maggior parte degli analisti che pronosticavano un dato intorno ai 220.000.
 
Il prezzo dell’oro dell’argento hanno rimbalzato rispettivamente al livello di 1275$/oz e di 19.02$/oz.
Per gli investitori in euro, l’oro è stato scambaito ha recuperato le perdite iniziali del 2,2% della settimana, compiendo un rally fino a 929€/oz mentre nel mercato delle valute l’euro perdeva fortemente contro il dollaro.
 
Con la Fed americana decisa a mantenere i tassi di interesse a zero e ad operare l’ennesimo taglio al al quantitative easing fino ad arrivare a 45 miliardi di dollari mensili, “tra tutti i fattori che avrebbero potuto smuovere la Fed in questo in questo lento percorso relativo ai tassi di interesseo è da non sottovalutare l’importanza del tasso di disoccupazione”, affermano gli economisti americani della Societe Generale prima del report sui dati occupazionali.
 
 “L’importanza dei non-farm payrolls per l’oro  è, in qualche modo, apparentemente ridotta dalla Fed proprio per la sua politica di tapering ”, ha affermato questa mattina l’agenzia di stampa Reuters nel riportare quanto detto da Matthew Turner, analista dei metalli preziosi della banca Macquarie.
 
In Cina, i mercati per lo scambio di oro e argento sono rimasti chiusi per festività nazioanle, nella giornata di venerdì.
 
L’India - in precedenza nazione numero uno per il consumo di oro fisico - oggi ha festeggiato la ricorrenza Akshaya Tritiya, considerata durante lo scorso decennio una celebrazione di buon “auspicio” per l’acquisto di oro.
“Ci aspettiamo un incremento del 20% rispetto alle vendite realizzate lo scorso anno”, afferma il Khaleej Times, riportando un intermediario di Nuova Delhi.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento