Oro oggi

Prezzo dell'oro in leggero rialzo, dollaro in calo

Il prezzo dell'oro in dollari è salito leggermente rispetto alla chiusura della scorsa settimana andando sopra i 1.328$ per oncia durante la mattinata di scambi di lunedì a Londra, per poi scendere intorno ai 1.326 dollari nel primo pomeriggio.
 
Il dollaro è scivolato nel mercato delle valute, mentre la sterlina ha toccato il picco di sette settimane, tenendo il prezzo dell'oro per gli investitori del Regno Unito intorno ai 995 per oncia, dopo che un nuovo sondaggio nel settore dei servizi del Regno Unito ha mostrato un rimbalzo dei prezzi dopo il crollo post-Brexit .
 
"Il Regno Unito non sembra sia in recessione", ha commentato l'economista Ed Conway intervistato da Sky.
 
Il livello dei prezzi è aumentato al ritmo più veloce dal novembre del 2013 nel Regno Unito, secondo l'aggiornamento di Markit.
 
Sul fronte dei metalli preziosi, "non è cambiato molto nel mercato a parte i prezzi", ha affermato David Govett della Marex Spectron dopo i deludenti dati occupazionali americani di venerdì.
 
Il mercato dei metalli preziosi continua a dipendere dalla Federal Reserve e dal comportamento del dollaro.
 
"Oro e argento hanno iniziato la settimana da dove l'avevano conclusa venerdì scorso, con qualche vendita volta alla monetizzazione dei profitti all'inizio della giornata", ha affermato il gruppo di raffinazione MKS.
 
Le vendite in Cina sono ostacolate dai divieti alle esportazioni di oro stabilite da Pechino, ha riportato il South Morning Post, evidenziando inoltre un incremento del contrabbando di oro verso Hong Kong che ha portato recentemente gli agenti della dogana a confiscare 2,2 tonnellate di oro e argento fino adesso in questo 2016.
 
"I contrabbandieri vengono pagati per aiutare i rivenditori a portare i metalli preziosi a Hong Kong e rivendere il metallo. Nel 2014 e nel 2015 non vi sono stati tentativi di contrabbando", ha concluso il giornale. 
 
L'enorme fondo ETF SPDR Gold Trust (NYSEArca:GLD) ha concluso la scorsa settimana vendendo complessivamente diciannove tonnellate di metallo utilizzato a garanzia delle azioni emesse, portando l'ammontare complessivo di oro al minimo di due mesi di 937 tonnellate.
 
Il fondo è comunque salito del 46% rispetto alla fine dello scorso anno.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento