Oro oggi

Prezzo dell’argento: il 14% di incremento in un mese è abbastanza?

Dal calo avuto a fine maggio, che ha visto l'argento andare vicino al minimo di 4 anni, il metallo grigio ha mostrato un incremento del 14,1%, con i prezzi che hanno toccato il massimo di 15 settimane nella giornata di mercoledì scorso.
 
Sarà rimasta ancora qualche risorsa all’argento per ulteriori guadagni a breve termine?
 
L’estate è generalmente noiosa per l’oro, e di conseguenza per i prezzi dell’argento ma, il 2014, ha visto entrambi i metalli andare contro il periodo di calma stagionale fino a questo momento. Giugno ha visto l’oro guadagnare il 6% contro il dollaro, mentre l’argento ha addirittura raddoppiato i guadagni.
 
La causa immediata, per i prezzi dell’argento, è stata la copertura di posizioni corte. BullionVault non è stato il solo a far notare il record di sempre riguardo il numero di scommesse ribassiste contro l’argento avute all’inizio dell’ultimo mese da parte di fondi speculativi e altri speculatori. Non siamo stati i soli nemmeno ad immaginare che sarebbe potuta finire male anche per i venditori di posizioni corte se i prezzi fossero saliti.
 
Ad ogni modo, non ci sono stati molti altri opinionisti che, a parte quelli del trading dei derivati, abbiamo evidenziato come giugno sia stato un mese tranquillo, in realtà, per la domanda di argento. Infatti, dopo il forte acquisto di maggio da parte dei clienti di BullionVault, il più forte incremento in un mese dalla fine del 2012, le partecipazioni sono state invariate complessivamente lo scorso mese in virtù del fatto che molti utenti hanno scelto di ritirare i guadagni rispetto ad acquistare ulteriormente, e ciò in funzione del salto che si è avuto attraverso 19...20...e 21$/oz.
 
Intanto, l’incremento dell’oro e dell’argento ha inciso in maniera abbastanza forte nei confronti di coloro che hanno scommesso contro i prezzi di entrambi i metalli, i quali sono andati in direzione opposta...ad un ritmo di record.
 
Il punto da chiarire è capire se vi sia denaro per le scommesse rialziste a breve termine.
 
 
Ogni venerdì, dopo la chiusura del mercato futures di New York, il regolatore americano comunica dei dati che mostrano come i trader si siano posizionati il martedì precedente, ritracciando sostanzialmente i cambiamenti operati dai manager nell’investire il denaro.
 
Da un lato ci sono  “ i commercianti”...produttori e venditori che sopravvivono attraveros l’attività di commercio. Dall’altra ci sono gli speculatori...coloro che cercano di guadagnare denaro scommettendo sulla direzione in cui si muoveranno i prezzi.
 
All’inizio dello scorso mese, gli speculatori hanno effettuato più scommesse sull’argento di quante ne siano mai state fatte prima. Complessivamente, ci sono state maggiori posizioni nette (rialziste meno ribassiste) a breve termine per la prima volta in 11 anni. 
 
Tutto ciò trova giustificazione da un punto di vista tecnico. I prezzi dell’argento, così come quelli dell’oro, sono stati ricompresi in una stretta fascia che è andata restringendosi. Minimi in crescendo e bassi rialzi hanno dato origine ad una figura triangolare. Gli analisti tecnici, che studiano il movimento dei grafici, potrebbero vedere la vicinanza dell’ultima curva. Al raggiungimento di quell’apice e con il passare del tempo, il prezzo dell’argento potrebbe andare più in alto oppure, si suppone, sprofondare pesantemente. Dopo l’ultimo intervento di Janet Yellen...che ha accennato alla possibilità che la Fed non incrementerà mai i tassi di interesse...i metalli preziosi si sono mossi nella direzione in cui i trader a breve termine sull’argento speravano che non si muovessero.
 
Il mese di giungo, iniziato con il record di posizioni corte contro l’argento, ha mostrato una veloce altalena di scommesse rialziste sull’argento registrate e al netto dei contratti ribassisti. Le posizioni nette a lungo termine sono cresciute del 150%...per un valore di oltre 2 miliardi di dollari...aumentando nella maniera più veloce di qualsiasi altra settimana dal 1986, proprio in virtù del salto dei prezzi.
 
Le scommesse speculative sull’oro sono state ugualmente drammatiche sul finire della settimana, secondo quanto riportato nella giornata di martedì.
 
Più veloci rispetto a gennaio del 2012, il salto nelle scommesse nette di tipo rialzista è stato di circa 7.3 miliardi di dollari. Questo incremento è stato superato solo da quello di metà luglio 2011, quando il debito americano è diminuito e la crisi del debito dell’Eurozona ha portato quell’estate al record dei prezzi dell’oro.
 
 
Complessivamente, il mese di giugno del 2014 ha visto 13 miliardi di valore di scommesse su oro e argento da un lato all’altro molto velocemente nel Comex americano. Come suggerimmo ad Alix Steel di Bloomber la scorsa settimana, il denaro si è spostato verso l’altro lato molto velocemente.
 
Ciò ha evidenziato una buona dose di fortuna per gli investitori fisici in lingotti di argento che volevano realizzare dei profitti questa estate. Ma più avanti?
 
  • La volatilità nei prezzi dell’argento è saltata dal minimo di sette anni dall’inizio di giungo. Ma le opzioni saranno relativamente a basso costo per coloro che desiderano agire da qualche parte...in qualsiasi posto...del mercato finanziario, il quale è stato indistinatamente noioso in ogni posto. Spingere i prezzi dell’argento verso una direzione per poi cambiare direzione direzione sarebbe qualcosa di attraente;
  • La domanda industriale sembra solida. L’incremento di della domanda di argento, di fatto, probabilmente pareggerà la produzione in uscita dalle miniere di argento per la prima volta dal 2011...con la crescita di tale fornitura che volta alla stabilizzazione dal 2015, secondo la banca di investimento francese a Londra, Societe Generale;
  • L’investimento fisico nel frattempo rimane forte, sfidando l’opinione gli esperti di settore dell’industria con gli acquirenti che continueranno gli approviggionamenti di metallo. I trader di ETF non sono in una posizione diversa rispetto agli utenti di BullionVault, riguardo la monetizzazione dei guadagni. Il grande fondo trust SLV si è liberato di 1,3% delle sue partecipazioni a partire dal 22 di febbraio, circa 140 tonnellate.
Con il 12% di incremento dell’argento in quattro settimane, perchè no?
 
Morale della favola, l’argento è abbastanza volatile, senza bisogno di prendere in prestito denaro...e moltiplicare i rischi di una brutta perdita così come i profitti..., per giocare con i futures e le opzioni di mercato. I privati dovrebbero lasciare liberi i fondi speculativi di agire come meglio credono realizzando perdite, se è ciò che desiderano. 
 
Anche la scelta tra oro e argento è difficile, ma quando l’argento si muove nella stessa direzione dell’oro (circa il 75% dei giorni dal 1968) il prezzo si muove molto più velocemente.
 
Di fatto, tre o quattro volte più velocemente, ma è bene ricordare che tale movimento lo si ha in due direzioni: sopra e sotto.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento