Oro oggi

Prezzi dell'oro giù, in attesa della BCE sul QE e dei Non-Farm Payrolls

I prezzi dell’oro toccano il nuovo minimo di 4 mesi durante la notte di lunedì. Dopo una settimana difficile per i prezzi dell’oro, la giornata odierna in Asia è stata all’insegna della tranquillità, una situazione di calma che anticipa il voto riguardante il QE della BCE nell’Eurozona e i dati occupazionali americani.
 
Le principali borse finanziarie della Cina e di Hong Kong sono rimaste chiuse per le celebrazioni del Dragon Boat Festival.
 
Venendo scambiati oggi più del 4% al di sotto della scorsa settimana, i prezzi dell’oro si sono resi protagonisti di un rally fino a 1248$/oz.
 
Nel frattempo, l’argento ha emulato il comportamento dell’oro rimbalzando dal minimo di 18,65$/oz di venerdì, il più basso livello in dollari dal minimo di tre anni del giugno del 2013.
 
“Considerando il grafico del prezzo mensile dell’oro, quest’ultimo si sta scambiando all’interno di un più ampio trend ribassista che è iniziato dopo il punto più alto raggiunto a settembre del 2011”, afferma la Scotia Mocatta.
 
“La chiusura dell’ultimo venerdì di maggio è stata la più bassa del mese e richiama la doppia soglia di 1180-1182$/oz  di giugno e dicembre del 2013”, continua l’aggiornamento quotidiano della Scotia Mocatta.
 
Il minimo di quattro mesi toccato dall’oro la scorsa settimana è stato eguagliato dal minimo di 4 mesi nelle scommesse nette rialziste da parte di fondi speculativi e altri operatori finanziari su futures e opzioni nel Comex, come mostrato dai dati rilasciati dal regolatore statunitense CFTC, nella giornata di venerdì.
 
“Ci sono due fattori che esercitano un controllo sui prezzi dell’oro, il denaro veloce che spinge al ribasso i prezzi ed il mercato che presta attenzione alla politica della BCE sul QE e ai dati occupazionali americani attesi per venerdì”, afferma Robin Bhar della Societe Generale.
 
“Una politica di minor impatto della BCE potrebbe rivelarsi bullish per i prezzi dell’oro in valuta euro, ma gli investitori continueranno a guardare al prezzo in dollari”, conclude Bhar.
 
“La morte del dollaro viene enormemente esagerata, non c’è niente che sia migliore e più sicuro”, scrive John Authers del Financial Times, riassumendo un nuovo libro scritto dal professor Eswar Prassad della Cornell University.
 
Guardando al movimento dei prezzi dell’oro della scorsa settimana, “la recente rottura nella fascia di prezzo al ribasso è stata confermata dall’incremento dei volumi”, secondo quanto riportato da una nota della Barclays.
 
Inoltre, dopo aver indicato il livello di supporto a 1180$/oz dopo la caduta fino a 1230$/oz, “tale fatto indica un ulteriore debolezza nel breve termine”, affermano gli analisti della banca.
 
“Non ci aspettiamo una rapida svolta nel comportamento dell’oro, dato che il mercato non ha toccato ancora il livello minimo”, concordano gli analisti della HSBC.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento