Oro oggi

Prezzi dell’oro in calo per la prima settimana da gennaio, “correzione bullish” afferma la UBS

L'oro viene scambiato a 1.340$/oz all’ora di pranzo a Londra, facendo registrare la prima settimana di perdite dal mese di gennaio a questa parte.
Le equities, commodities e i bond di tutto il mondo sono rimasti stabili dopo il calo di metà settimana, a seguito della correzione delle previsioni di mercoledì sui tassi di interesse operata dalla Fed.
 
Il prezzo all’ingrosso dei lingotti d’argento ha imitato il movimento dei prezzi dell’oro, oscillando dell’1.4% dal minimo di tre settimane dello scorso giovedì.
 
A seguito della perdita del 3.3% contro il dollaro, dalla fine di venerdì dello scorso fine settimana, i prezzi dell’oro sono scesi meno rapidamente durante la settimana per il Regno Unito, l’Eurozona e tutti gli altri investitori tranne quelli del continente americano.
 
“Il declino di questa settimana è visto come una correzione del prezzo all'interno del trend bullish, con un forte supporto offerto dalla linea di tendenza ottenuta collegando i minimi di dicembre e gennaio e che si interseca oggi a 1.323,95$/oz”, afferma la banca svizzera di investimenti UBS.
 
“Dopo diversi giorni di vendita qualche supporto sembra stia emergendo ma è troppo presto per essere sicuri”, afferma la società americana di intermediazione INTL FCStone, considerando anche la correzione delle previsioni della Fed sui tassi di interesse.
 
“Con il tapering del QE della Fed in corso, i dati economici degli Stati Uniti sono tornati ad essere una forza trainante per i prezzi dell’oro”, afferma una nota della banca di investimento Goldman Sachs.
 
“Ci sarebbe bisogno di un significante rallentamento nella crescita economica degli Stati Uniti perchè si possano riconsiderare i prezzi dell’oro al ribasso durante i prossimi due anni”, afferma Goldman, ripetendo la previsione di 1.050$/oz sui prezzi dell’oro per i prossimi due anni e sostenendo che il rally recente ha superato la caduta dei tassi di interesse reale degli Stati Uniti.
 
"Nell'immediato, il mercato è preoccupato riguardo agli sviluppi della crisi tra Russia e Ucraina e, in questa incertezza futura, l'oro fornisce una riserva di valore”, conclude Bernard Sin della MKS.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento