Oro oggi

Le riserve d’oro della BNS

L'oro e le riserve della Banca centrale svizzera nell'ultimo decennio 

Di Adrian Ash, BullionVault.it

L’oro infatti è ancora lì, a sostenere la banca centrale svizzera nel caso fosse necessario.

“La crisi dell’euro ha causato una falla nei calcoli della Banca centrale svizzera” scrive il Tages Anzeiger. “All’inizio del 2010, ha speso CHF 104,9 miliardi per comprare euro, portando il totale delle perdite nel forex a CHF 14 miliardi.

"Le perdite sono state bilanciate grazie ai guadagni sulle altre valute, ad esempio lo yen, e all’ascesa del prezzo dell’oro, che ha sostenuto le riserve della banca centrale.”

Cosa dovrà ancora dimostrare l’oro per ottenere un po’ di rispetto?

Come mostra il grafico, l’oro ebbe il primo deep come valore in proporzione al totale delle riserve svizzere molto prima di toccare il record dello scorso mese ad oltre CHF 46.600 al KG.

Le vendite d’oro effettuate tra il 2000 e il 2005 per un totale di 1300 tonnellate coincidono con un leggero aumento delle riserve in generale, e hanno ridotto la percentuale del metallo dal 44% a meno del 25%. Non è una coincidenza che ciò sia avvenuto in concomitanza con il lancio dell’euro.  La banca scelse quindi di ridurre le riserve d’oro per comprare invece beni apparentemente più utili e di valore.

L’aumento del prezzo dell’oro contro il franco svizzero (e contro qualsiasi altra moneta) dalla metà della scorsa decade cambiò la situazione. E quindi il secondo deep nella percentuale dell’oro è invece derivato da un triplicarsi delle riserve totali della SNB, dovuta per lo più alla politica di stampare franchi per comprare euro, mirata a mantenere gli export svizzeri competitivi.

Anche stavolta la fortuna non ha assistito. Il franco Svizzero è salito contro l’euro nonostante il denaro stampato della banca svizzera, guadagnando il 12% contro la moneta unica da quando è iniziato il quantitative easing all’inizio del 2009. L’oro ancora rappresenta quasi un quarto delle riserve della banca centrale svizzera, che adesso vale $162 miliardi.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento