Oro oggi

Oro sotto i 1.230$/oz, l'argento ritraccia il bene rifugio

L'oro è sceso sotto i 1.230 dollari per oncia durante gli scambi di martedì mattina a Londra, perdendo l'1% rispetto alla chiusura di venerdì scorso.
 
Positive sia le Borse asiatiche che quelle europee.
 
L'argento ha ritracciato i prezzi dell'oro, rimbalzando dal minimo di una settimana di 17,85 dollari per oncia.
 
Gli indici della principali materie prime sono saliti, tenendo appena sotto il massimo di diciotto mesi di gennaio.
 
Dopo l'ottimismo da parte della comunità imprenditoriale susseguente all'elezione di Trump alla Casa Bianca, i padroni di GE e Boeing hanno esortato Trump a "rilanciare" la normativa fiscale dell'America, in quella che è considerata un'occasione che capita una volta ogni trent'anni, ha riportato il Financial Times.
 
Con il tasso di disoccupazione americano vicino al minimo storico, l'indice sui prezzi al consumo di gennaio vede l'inflazione in crescita al ritmo più veloce degli ultimi cinque anni, al di sopra dell'obiettivo del 2% stabilito dalla Federal Reserve.
 
Dopo che l'oro non è riuscito a salire sopra il massimo di 1.244 dollari per oncia stabilito la scorsa settimana, "il recupero del metallo pare stia perdendo intensità", afferma l'analisi sul grafico dei prezzi da parte della banca Societe Generale.
 
L'andamento ribassista di martedì mattina indica che "l'oro faticherà a trovare il supporto richiesto per arrivare alla pubblicazione dei verbali del FOMC", ha affermato la compagnia svizzera di raffinazione MKS.
 
"Gli occhi saranno puntati su Trump", afferma una nota della banca australiana ANZ, "alla ricerca di qualche indizio sulla capacità del Presidente americano di influire sulle decisioni della Fed per mezzo delle sue politiche", prima della riunione del 15 marzo. 
 
La scorsa settimana, l'80% dei trader americani hanno mantenuto invariate le loro scommesse, per mezzo di contratti futures, sul non incremento dei tassi di interesse da parte della Fed per il mese di marzo.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento