Oro oggi

Mogg esclude la Brexit "dura", l'oro crolla in sterline

Il prezzo dell’oro ha faticato a mantenere il rally martedì mattina, dopo aver cancellato l’aumento di ieri ai massimi di marzo, avvicinandosi a 1.312$ l'oncia mentre i mercati azionari europei hanno guadagnato sull’onda dell’ottimismo per il voto del Parlamento britannico sulla Brexit.
 
"Gli acquisti in Asia hanno sostenuto il prezzo dell’oro a 1.317$ prima dell’apertura degli scambi di Londra", secondo una nota di trading di MKS Pamp, "un nuovo massimo di marzo".   
 
"Il premio di Shanghai è stato di circa 12-13$ [per oncia]" - più di un terzo superiore rispetto al tipico incentivo per le nuove importazioni di lingotti in Cina, il primo consumatore mondiale d’oro.   
 
Nel frattempo, le azioni asiatiche sono aumentate ed il mercato azionario di Tokyo è salito oltre il 2% dopo le note dell'ultimo incontro della Banca del Giappone, che hanno confermato la possibilità di un allentamento della politica monetaria di fronte agli imminenti rischi di rallentamento della crescita economica.   
 
 Il tasso chiave del Giappone è stato mantenuto a -0,1% dall'inizio del 2016, mentre l'allentamento quantitativo ha gonfiato la banca centrale di obbligazioni, azioni e altre attività di oltre il 40%, raggiungendo un valore maggiore del PIL annuo della terza economia mondiale.
 
 
L'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea avrà "un impatto negativo sull'economia" secondo il 58% degli intervistati a un sondaggio di
quest’ anno, in crescita rispetto al 46% degli intervistati con la stessa opinione due anni fa.   
 
"La Brexit ha cessato di essere la 'volontà del popolo'", ha indicato il sito di notizie pro-UE The Independent indicando il sondaggio British Social Attitudes, in cui il 55% del campione di 2.500 elettori ha affermato che ora voterebbero per restare nell’UE in un secondo referendum.   
 
Dopo aver votato due volte contro l'accordo di ritiro di Theresa May - e con il Presidente dell'Assemblea che rifiuta di concedere un terzo voto sulla stessa proposta - "Non ci sarà una Brexit senza accordo", ha detto Jacob Rees Mogg oggi, presidente del Gruppo di ricerca europeo dei membri conservatori del Parlamento, fino ad oggi entusiasta pro-Brexit.
 
"Uscire senza accordo è meglio dell'accordo della Signora May, ma l'accordo della Signora May è meglio che restare nell’UE".
 
Questo ha spinto il prezzo dell'oro in sterline a 995£ dopo aver raggiunto il picco di marzo sopra 1.004£ ieri.
 
Il prezzo dell'oro in euro è crollato, e poi ha rimbalzato verso i nuovi massimi di marzo a 1.167€ l'oncia, in seguito ai nuovi dati sull’economia tedesca e francese. 
Attachments: 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento