Oro oggi

L'oro scende in tutte le valute principali, crolla il prezzo in sterline

Il prezzo dell'oro in dollari ha toccato il minimo di due settimane durante gli scambi di giovedì, scendendo pesantemente anche in euro ed in sterline, mentre i mercati azionari sono saliti sull'onda delle crescente aspettativa che il Regno Unito rimarrà nell'Unione Europea.
 
I mercati azionari dell'Eurozona hanno guadagnato oltre il 2%, mentre l'oro è crollato sotto i 1.260$/oz – in ribasso di oltre il 4% in dollari rispetto al picco di due anni della scorsa settimana.
 
L'indice di Londra FTS100 è salito dell'1,5%, in positivo per la quinta sessione di scambi di fila, rispetto al minimo di quattro mesi dello scorso giovedì.
 
Il prezzo dell'oro in sterline è sceso ancora una volta, mentre la moneta inglese ha guadagnato nel mercato delle valute. 
 
L'oro ha perso oltre il 10% in sterline rispetto all'improvviso picco di tre anni dello scorso giovedì, con il bene rifugio che è passato dal prezzo di 938 a 845£ per oncia.
 
Gli ultimi sondaggi prima del voto odierno vedevano il partito dei favorevoli all'uscita dall'Unione Europea (Leave) al 48% mentre quello dei contrari (Remain) al 52%.
 
Il 17% degli aventi diritto sono tuttavia indecisi sulla strada da prendere e saranno loro a fare la differenza sull'esito del referendum.
 
Lo spoglio inizierà intorno a mezzanotte (ora di Londra), due ore dopo la chiusura dei seggi, mentre il verdetto è atteso per 5 del mattino di venerdì.
 
L'incremento della sterlina di oggi nel mercato delle valute viene visto come la reazione positiva al fatto che il Regno Unito rimarrà nell'UE.
 
"Il referendum ha avuto un'influenza sui prezzi dell'oro nelle ultime due settimane", ha affermato George Cheveley della banca di investimenti Investec, "ma i suoi effetti sono stati ridotti rispetto all'impatto che hanno avuto i tassi di interesse e i movimenti del dollaro negli ultimi mesi".
 
"Tassi di interesse reale negativi, elezioni americane e il livello di debito della Cina stanno spaventando gli investitori", ha concluso Cheveley.
 
I prezzi dell'oro di Shanghai sono rimasti quasi invariati durante la notte, in leggerissimo rialzo rispetto ai minimi di due settimane, mentre lo yuan ha guadagnato nel mercato delle valute.
 
Il premio dei prezzi dell'oro di Shanghai sono stati di 5$ per oncia rispetto ai prezzi internazionali di Londra.
 
"Le scommesse rialziste sull'oro hanno iniziato la loro fase di correzione", ha affermato una nota della banca Scotia Mocatta, "anche se le posizioni nette a lungo termine continuano ad essere numerose".
 
"Gli investitori in oro attraverso ETF continuano ad acquistare e questo indica che il sentiment rimane rialzista", conclude la banca.
 
I quantitativi di oro nel fondo SPDR Gold Trust (NYSEArca: GLD) sono saliti ancora una volta nella giornata di mercoledì, aumentando dell'1,7% da quando l'oro ha toccato il picco di due anni. Il totale dell'oro in deposito nel fondo è ora di 915 tonnellate, il picco da settembre del 2013.
 
Il fondo ETF iShares Silver Trust (NYSEArca:SLV) sull'argento, invece, è sceso di 200 tonnellate dalla metà di giugno per arrivare a 10.360 tonnellate, il minimo dal picco di sedici mesi toccato all'inizio di aprile.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento