Oro oggi

L'oro scende al di sotto di 1300$/oz

Il prezzo dell'oro è stato di 1295$/oz nel pomeriggio di martedì a Londra, scendendo fino a 1295$/oz dopo il calo del 2,1% di ieri. I mercati azionari europei non sono riusciti nell’intento di ripetere i guadagni della giornata di lunedì.
 
Il prezzo dell’oro in sterline è sceso ulteriormente dopo il calo di lunedì, facendo registrare la più forte diminuzione giornaliera del 2014 a oggi, raggiungendo il nuovo minimo di 4 settimane a 756£/oz. 
 
“In Asia gli scambi sono stati all'insegna della tranquillità”, riporta una nota del gruppo MKS Geneva HQ.
 
L'argento non è riuscito a tenere al di sopra dei 21$/oz, mantenendosi comunque sopra i 20.50$/oz, nel pomeriggio della giornata odierna.
 
L'oro aveva lasciato aperta la possibilità di un possibile recupero dopo aver riguadagnato 10 dei 35$/oz di diminuzione del prezzo nella giornata di martedì, ma a seguito delle dichiarazioni della presidentessa della Fed Reserve è stato in grado di far peggio, scendendo ulteriormente fino a 1294$/oz. 
 
"La giornata di lunedì ha visto un calo generale dell'avversione al rischio”, affermano gli analisti delle materie prime della tedesca Commerzbank.
 
“Le preoccupazioni sul sistema bancario europeo sono diminuite e i mercati azionari sono cresciuti...mettendo pressione sui prezzi dell'oro”, concorda la banca australiana ANZ.
 
“L’oro potrebbe aver avuto una reazione tardiva alle svendite che hanno caratterizzato il mercato del petrolio nella giornata di venerdì”, afferma l’analista Ed Meir della INTL FCStone.
 
Guardando alla struttura dei derivati dell’oro e dell’argento nel Comex, “il movimento del prezzo di entrambi i metalli sono stati esasperati a causa del forte aumento nel posizionamento speculativo visto nelle recenti settimane”, affermano gli analisti delle materie prime della banca Macquarie.
 
Per quanto riguarda gli Exchange Traded Fund, invece, la giornata di lunedì ha visto l’enorme fondo SPDR Gold Trust aggiungere 8 tonnellate alle loro proprietà di lingotti d'oro a garanzia delle azioni emesse, ampliando il periodo di incremento continuativo del fondo fino a due settimane, il più lungo dall'ottobre del 2012. 
 
Il fondo GLD attualmente è proprietario di 808 tonnellate,la maggior quantità dall’inizio di aprile, al di sotto di circa il 40% dal picco raggiunto nel tardo 2012.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento