Oro oggi

La domanda di oro "si riprenderà nel 2019", il prezzo cala con i dati positivi sulla Cina

L’oro è scivolato lunedì a Londra, con le Borse in rialzo trascinate dai dati positivi dalla Cina.
 
Questa leggera ripresa contrasta con l’attività manifatturiera nell'Eurozona in declino dal 2013.   
 
Nel frattempo gli Stati Uniti e la Cina hanno segnalato progressi nelle trattative commerciali in corso, mentre gli esperti del settore dei metalli preziosi hanno previsto che la domanda di acquisto dell'oro raggiungerà il massimo da 4 anni nel 2019.   
 
I prezzi dell'oro sono scesi a 1.290$, ma rimanendo al di sopra del minimo di 3 settimane di venerdì, con l’indice del dollaro contro un paniere di valute straniere è sceso per la prima volta in una settimana. 
 
 
L'argento è sceso dello 0,2% rispetto alla chiusura dello scorso venerdì a 15,09$ per oncia, mentre i prezzi del platino sono scesi dello 0,3% a 847$ ed il palladio si è stabilizzato a 1.382$, dopo aver perso oltre l'11% la scorsa settimana dal picco di 1.600$/oncia .   
 
Anche i prezzi dei principali titoli di Stato sono calati, spingendo il rendimento dei Treasury statunitensi a 10 anni al massimo di 1 settimana al 2,44% sull'aumento più rapido in un mese,  dopo che l'indice PMI cinese ha segnalato una produzione in crescita per la prima volta in quattro mesi a marzo.   
 
Un sondaggio privato sulle imprese - il Caixin / Markit PMI, pubblicato lunedì - ha anche mostrato il ritorno alla crescita del settore manifatturiero.   
"Anche se i PMI asiatici hanno dimostrato un periodo di tregua, riteniamo che un rallentamento economico sincronizzato sia ancora ben presente", afferma Philip Futures, azienda di brokeraggio di Singapore.
 
"Il metallo prezioso, pur affrontando pressioni ribassiste, riceverà un forte sostegno dai crescenti ostacoli economici".
 
Una ripresa delle vendite globali di gioielli significa che la domanda totale di acquisto oro nel 2019 raggiungerà il livello più alto in 4 anni, ha indicato Reuters, citando Metals Focus.
 
Prevedendo la domanda a 4.370 tonnellate di oro quest'anno, la maggiore dal 2015, Metals Focus dice che i prezzi per comprare oro raggiungeranno una media di 1.310 dollari l'oncia nel 2019, prezzo più alto dal crollo del 2013.
 
Al di fuori dei forti acquisti da parte delle banche centrali, lo scorso anno si è registrata la domanda più debole di oro almeno dalla recessione globale del 2009, secondo i dati di Metals Focus.
 

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento