Oro oggi

La crisi russo-ucraina fa salire i prezzi dell'oro, i mercati azionari scendono e i volumi di scambi in Cina al massimo di tre mesi

I prezzi dell'oro sono saliti lunedì mattina, come prima risposta degli operatori in seguito agli avvenimenti che hanno caratterizzato il fine settimana in Ucraina e in Cina.
 
Toccando i 1.350$/oz all'inizio degli scambi, l'oro è sceso successivamente di 5$ mentre i mercati azionari europei perdevano pesantemente.
 
All'ora di pranzo, l'indice EuroStoxx 50 è sceso del 2.7% mentre i mercati più vicini all'Ucraina, Polonia e Ungheria, perdevano rispettivamente il 4.7% e il 5.5%.
 
"Ci aspettiamo un declino della domanda in virtù di un complessivo miglioramento del clima di investimento e della bassa inflazione", afferma la ABN Amro.
 
"L'avanzamento dell'oro sta perdendo consistenza", affermava la scorsa settimana in una nota la banca americana Merrill Lynch, nel prevedere "un picco ed un cambiamento di tendenza in via ribassista", intorno a 1.351$/oz.
 
"Il grafico della settimana denota una tandenza bullish", afferma l'ultima analisi di un operatore della ScotiaMoccatta.
 
Con il Ministro degli Esteri russo che ha ribadito l'intenzione di far rimanere le truppe militari nella regione ucraina della Crimea, difendendola dagli "attacchi ultranazionalisti" (nonostante il parere contrario dei governi occidentali), il mercato azionario russo è sceso dell'11% questa mattina mentre il rublo russo toccava il suo minimo di sempre contro il dollaro e l'euro.
 
L'agenzia Reuters afferma che, nella giornata odierna, Mosca abbia speso 10 miliardi di dollari nel tentativo di salvare la sua moneta.
 
I prezzi dei bond dei governi occidentali più importanti sono cresciuti ulteriormente, portando giù i rendimenti dei buoni decennali americani al minimo di tre mesi a 2.60%.
 
L'argento ha più che raddoppiato il picco dei prezzi dell'oro, aggiungendo un 2% per arrivare al suo massimo di tre giorni a 21.70$/oz e poi scendere successivamente a 21.45$/oz.
 
Nel frattempo, nel Gold Exchange di Shangai il volume di commercio relativo al contratto più attivo sull'oro oggi ha saltato fino a 12.1 miliardi di CNY, il più importante risultato dal 21 di novembre dello scorso anno.
 
Ma i prezzi nel Gold Exchange di Shangai sono scesi nuovamente rispetto Londra, ripetendo il comportamento della scorsa settimana mentre lo yuan scendeva al minimo di tre mesi nel mercato delle valute.
 
"Non sono solo gli investitori in ETF gli unici ad aver riscoperto il valore dell'oro nelle recenti settimane", dice una nota della Commerzbank, riferendosi allo stop nella vendita di oro attraverso gli ETF per un quantitativo di 880 tonnellate lo scorso anno, uguali a quasi un terzo della fornitura delle miniere.
 
"Gli speculatori stanno scommettendo maggiormente nella risalita dei prezzi dell'oro" per mezzo dei futures americani, afferma la Commerzbank, facendo notare come i dati degli enti regolatori mostrino "posizioni nette incrementate del 40% [la scorsa settimana ] fino al massimo di 13 settimane".

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento