Oro oggi

Il sentiment dell’oro cresce al ritmo più veloce dal 2013

Il sentiment tra gli investori privati è salito al massimo di 7 mesi nel mese di settembre, al ritmo di incremento più veloce dalla primavera del 2013, come risulta dal crash dei prezzi verso il minimo di 1200$ per oncia, avvenuto lo scorso anno,  scrive Adrian Ash di BullionVault.
 
Il più importante servizio on line al mondo relativo allo scambio di oro fisico da investimento, BullionVault, ha registrato un incremento nell’acquisto di oro fisico da parte degli investitori privati superiore all’1,3% rispetto al mese di agosto. Il numero di venditori, al contrario, è rimasto invariato. 
 
Ciò ha portato il Gold Investor Index – che misura il rapporto tra acquirenti e venditori netti in funzione dell’incremento e diminuzione delle loro proprietà in oro fisico – a passare dal dato di 51.7 al dato di 53.4, il più alto livello da febbraio. 
 
Una lettura di 50 indicherebbe un perfetto bilanciamento tra compratori e venditori. L’indice del Sentiment di BullionVault raggiunse il picco di 71.7 nel settembre del 2011 quando i prezzi andarono oltre i 1900$/oz, scendendo fino al minimo di quattro anni e mezzo a 51.2, nel mese di giugno di quest’anno. 
 
Nel mostrare il più grande incremento di mese in mese dal crash dei prezzi dell’oro dell’aprile del 2013, settembre è stato il mese in cui, per la prima volta, vi è stato un incremento oltre la media annuale. 
 
 
Dopo un’estate tranquilla, il mese di settembre ha fatto registrare la peggior diminuzione di prezzo dal minimo dello scorso giugno del 2013. Quella diminuzione portò ad un aumento di investitori privati alla ricerca dell’affare, evidenziando un forte contrasto con ciò che i gestori di capitali stanno effettuando con l’oro. 
 
Sia che si tratti di acquirenti di gioielli dall’Asia che di investitori occidentali, si deve aver chiaro che un mercato dell’oro portato avanti solamane da affaristi non può crescere in maniera decisa, ma ciò non toglie che il numero di persone che stanno scegliendo di investire in oro al fine di dotarsi di un’assicurazione finanziaria contro il rischio continua ad incrementarsi.
 
Il prezzo dell’oro in dollari alla fine di settembre è stato del 5.8% inferiore, a quota 1216$/oz, il più forte calo dal mese di giungo del 2013. I prezzi dell’oro sono scesi in maniera meno decisa per gli investitori in sterline e euro, a ragione della perdita inferiore delle due valute contro il dollaro.
 
In termini di peso, i clienti di BullionVault hanno incrementato le loro proprietà di oro dello 0,3%, portando il nuovo record di oro in deposito nelle camere blindate da parte di BullionVault a 33.2 tonnellate.
 
La clientela ha inoltre aggiunto un’ulteriore 0,3% di argento fino al nuovo record di 468.5 tonnellate a fronte della diminuzione di prezzo superiore del 12% - come l’oro, il più forte calo realizzato in un mese dal giugno del 2013 – e raggiungendo il nuovo minimo di 4 anni a 16.75$/oz.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento