Oro oggi

Il prezzo dell'oro è legato al sentiment degli investitori

Durante la sessione di giovedì mattina di Londra i prezzi dell’oro hanno recuperato tutto il crollo del 2,1% avvenuto questa settimana, toccando i $1288 prima di perdere nuovamente $5 mentre il Dollaro rimaneva stabile nel mercato delle valute.
 
I mercati azionari mondiali hanno tenuto durante tutto il giorno, mentre i rendimenti del bond sono aumentati, dopo che sia l’attuale che il prossimo presidente della Fed hanno dichiarato che la politica di allargamento quantitativo e di tassi di interesse a zero “hanno ancora molto da fare”.
 
Janet Yellen, futuro presidente della Fed, parla mentre scriviamo, senza dare però indicazioni di sorta e rimanendo diplomaticamente molto vaga rispetto alle politiche di tassi di interesse e alle tempistiche di tapering. Ciò sta creando movimento nei prezzi dell'oro, senza però una direzione definita.
 
“Il prezzo dell’oro è molto legato al sentiment degli investitori” hano scritto John Hathaway e Doug Groh, manager del fondo di azioni minerarie Tocqueville Gold.
 
“Quindi l’attuale corsa del mercato azionario ha spostato l’attenzione degli investitori dalle materie prime alle azioni. Ma quando i prezzi delle materie prime stanno avanzando come risultato dell’inflazione o dell’aumento della domanda, gli investitori spesso gravitano verso l’oro, e ci aspettiamo che sarà quello che accadrà come risultato delle politiche monetarie accomodanti.”
 
L’inflazione al consumo negli Stati uniti è stata misurata a settembre all’1,2% all’anno, vicino al minimo storico degli anni ’60.
 
I mercati azionari negli Stati Uniti son saliti finora del 23% nel 2013, percentuale che corrisponde al declino del 23% dei prezzi dell’oro da gennaio.
 
I prezzi dell’oro fisico stanno mostrando una forte correlazione negativa con il Dollaro, guadagnando quindi quando il Dollaro perde e viceversa, secondo quanto si legge in una nota di oggi di UBS.
 
Toccando la scorsa settimana il minimo di quattro mesi a -0,74, “la correlazione del prezzo dell’oro giornaliero con il USD Index suggerisce che l’oro continuerà a muoversi in dipendenza dal Dollaro” spiega UBS.
 
Però “movimenti di prezzo non fluidi” saranno predominanti, “visto il focus persistente sui dati economici dagli Stati Uniti e il rischio proveniente dai commenti dei membri della Fed.”
 
Nuovi dati dal World Gold Council indicano il primo calo nella domanda dalla primavera all’estate dal 2007.
 
La domanda d’oro dalla nazione che un tempo era il primo consumatore al mondo, l’India, è caduta al minimo del terzo trimestre dal 2005, a 148 tonnellate, si legge nel Gold Demand Trends, scendendo di un terzo rispetto al periodo da luglio a settembre dello scorso anno.
 
La domanda dalla Cina invece, primo consumatore al mondo, è salita del 18% anno su anno.
 
Oggi, scrive Reuters, “le forniture provenienti da canali legali sono molto costose” ha dichiarato un dealer di Mumbai.
 
“Gli acquirenti devono pagare oltre $100 all’oncia oltre il prezzo di Londra”, considerato il prezzo di riferimento mondiale.
 
I premi per l’oro fisico in Cina nel frattempo sono rimasti costanti oggi a $4,50 all’oncia al mercato di Shanghai.
 
“Guardando al quarto trimestre” si legge sul report del WGC, in riferimento agli acquisti tipici in previsione del capodanno cinese, “sembra che banche e venditori al dettaglio siano cautamente ottimisti.”
 
“Gli investimenti dovrebbero comunque migliorare durante il periodo di fine anno, tradizionalmente forte.”

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento