Oro oggi

Il prezzo dell'oro continua ad alzarsi mentre le previsioni per l'inflazione mostrano un peggioramento che porterà ad un successivo miglioramento

Mercoledì I PREZZI DELL'ORO hanno continuato a salire nel commercio di Londra, raggiungendo i massimi di 2 settimane contro un dollaro USA sempre più debole. Nel frattempo, i tassi di interesse a lungo termine si sono allentati (in confronto agli alti tassi raggiunti a metà del 2019) in vista dei dati di domani sull'inflazione dei prezzi al consumo negli Stati Uniti.

Con i prezzi dell'oro che hanno raggiunto i 1830 dollari l'oncia, il rendimento del Tesoro decennale di Washington è scivolato di 3 punti base dai nuovi massimi di 30 mesi di martedì all'1,96% annuo.

L'inflazione CPI di dicembre è risalita al 7,0% dal Bureau of Labor Statistics, il più veloce aumento annuale del costo della vita da 4 decenni. Ciò ha portato a raggiungere i peggiori tassi d'interesse reali negativi per i risparmiatori di denaro.

Le previsioni di consenso ora si aspettano un'inflazione del 7,3% a gennaio 2022.

"Potremmo affrontare una peggiore (inflazione), prima che avvenga un miglioramento", ha detto il presidente della Fed di San Francisco Mary Daly alla CNN martedì.

"Ma sicuramente migliorerà".

Escludendo i prezzi "volatili" di carburante e cibo, gli analisti prevedono che la cosiddetta inflazione "core" nel frattempo accelererà dal 5,5% al 5,9% per il nuovo anno 2022.

Questo porterebbe la crescita dei prezzi al consumo statunitensi al massimo dalla fine degli anni '90 su base quinquennale.

"Sono molto fiducioso che inizieremo a vedere (l'inflazione) diminuire", ha detto il presidente della Fed di Atlanta Raphael Bostic alla CNBC oggi.

"Ci sono alcune prove che siamo all'apice di ciò [e] in termini di aumenti dei tassi di interesse, al momento ho tre previsioni per quest'anno.

Il dollaro si è ancora ritirato verso i minimi di 3 settimane mercoledì sul suo indice ponderato per il commercio contro il resto delle principali valute del mondo.

Con l'oro che sale a 1830 dollari, il prezzo dei lingotti per gli investitori in euro ha riguadagnato brevemente il livello di 1600 euro per la prima volta in una settimana, mentre il presidente francese Emmanuel Macron è stato accusato di fare "freelance" e di indebolire l'unità della NATO nei suoi colloqui del fine settimana con il presidente russo Vladimir Putin per cercare di allentare le tensioni sul massiccio spiegamento di truppe di Mosca lungo il confine con l'Ucraina.

Nel frattempo, il prezzo dell'oro in sterline inglesi l’oncia ha toccato le 1350 sterline per la prima volta da metà gennaio, mentre il primo ministro britannico Boris Johnson ha affrontato ulteriori richieste di dimissioni per il Partygate e anche per aver cercato di diffamare il leader dell'opposizione Keir Starmer.

 

Editing e traduzione a cura di Douglas Da Silva

Adrian E. Ash è a capo del Reparto di Ricerca presso BullionVault, il più grande servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento