Oro oggi

I prezzi dell'oro scendono a seguito del possibile QE della BCE

Il prezzo dell'oro ha perso l'incremento dell'1% accumulato nella giornata di ieri poco prima dell'ora di pranzo, diminuendo in tutte le principali valute nello stesso momento in cui, Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea, ha affermato che quest'ultima ha discusso, senza tuttavia decidere, sul possibile quantitative easing.
 
Nella giornata odierna, i mercati azionari europei, così come l'euro, sono stati caratterizzati da un pò di volatilità rimanendo tuttavia invariati, così come hanno fatto le commodities e i bond.
 
I prezzi dell'oro per gli investitori europei sono diminuiti fino a 932€/oz, circa l'1.1% in meno della fine della scorsa settimana.
 
Questi ultimi raggiunsero il picco nel mese di settembre del 2012, dodici mesi dopo il picco del prezzo in dollari, quando il Presidente della BCE, Mario Draghi, promise di fare qualsiasi cosa pur di difendere l'euro nel mezzo della crisi del debito della Grecia, dell'Irlanda e del Portogallo.
 
"C'è stata una discussione sul quantitative easing nella giornata odierna. L'argomento è stato preso in considerazione nel corso di una discussione più ampia ed articolata", ha spiegato Draghi.
 
Il prezzo dell'oro in dollari è sceso fino a 1.282.50$/oz a seguito di quanto detto da Draghi, che è stato lo stesso prezzo che ha caratterizzato il rally di ieri poco prima dell'annuncio dei dati da parte dell'Istituto di Ricerca ADP sui Non-Farm Payroll.
 
"Su base infragiornaliera, il non riuscire a rompere la resitenza anticipata dalla linea mobile a 200 giorni sottolinea il limite potenziale per una corrente rialzista all'interno di una situaizone di calo che è iniziata a metà marzo", afferma la Scotia Mocatta in una nota tecnica.
 
"Tecnicamente il recente declino dell'oro potrebbe dar vita ad un rimbalzo del prezzo", afferma un operatore di una banca di Singapore.
 
"Nel breve termine il grafico dell'oro appare negativo ma sarebbe opportuno notare che in questo momento i prezzi stanno approcciando il terreno dell'ipervenduto, dal momento che sono stati sovracomprati qualche settimana fa", afferma Edward Meir della società americana INTL FCStone.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento