Oro oggi

Deflusso dagli ETF, Cina ed USA si contendono la supremazia al G20

Il prezzo dell'oro è sceso da un rally venerdì a Londra, a 1.413$ con uno guadagno settimanale dello 0,9% mentre i mercati azionari globali sono saliti, ma chiuderanno la settimana del G20 con un leggero calo.
 
Anche con la diminuzione di venerdì, l'oro si dirige verso il sesto guadagno mensile più forte dell'ultimo decennioin dollari, in aumento dell'8,3% a giugno 2019.
 
"È un cambiamento convincente che mostra un nuovo macro-regime", afferma Nicky Shiels di Scotiabank.
 
"Le banche centrali globali passano da una posizione accomodante a una posizione super-accomodante".
 
"Il calo sostenuto dei tassi è un fattore chiave [per il salto dei prezzi dell'oro]", concorda una nota del gigante dei servizi finanziari svizzeri e banca d'oro UBS, "in particolare quando la Fed passa a una posizione più accomodante".
 
Aumentando l'obiettivo di prezzo di fine settembre di UBS da 1.380$ a 1.430$ - quasi 10$ meno del picco di martedì - "L'incertezza sulla crescita e sui rischi commerciali suggerisce che saranno probabilmente costruite posizioni strategiche", aggiunge la nota.
 
Gli investimenti in oro hanno tuttavia mostrato un piccolo deflusso giovedì dai 7 maggiori ETF auriferi quotati negli Stati Uniti come gruppo, con il gigante GLD in contrazione dello 0,3% mentre il No.2 IAU è cresciuto dello 0,4% nello stesso giorno.
 
Insieme questi ETF sull'oro si sono espansi del 5,5% a giugno, la crescita più pesante di 1 mese dal risultato del referendum sulla Brexit del Regno Unito di metà 2016.
 
Tuttavia, l'ammontare del sottostante necessario per sostenere il valore delle loro azioni in circolazione, ha raggiunto solo il massimo dai livelli del 2019 a 1.228 tonnellate.
 
L'ultima volta che i prezzi per investire in lingotti d'oro hanno chiuso un mese vicino a 1.400$ l'oncia, ad agosto 2013, durante il rimbalzo del mercato orso dalla diminuzione più netta del metallo in 3 decadi, i più grandi ETF in oro degli USA erano quasi esattamente delle stesse dimensioni di oggi, con 1.234 tonnellate di supporto.
 
 
 
Dopo aver attaccato il primo ministro indiano Modi a causa delle tariffe commerciali "ingiuste" in vista degli incontri del G20 di questo fine settimana, il presidente degli Stati Uniti Trump ha attaccato anche gli alleati tedeschi e giapponesi sulle spese militari prima di atterrare a Osaka.
 
"I dubbi sul successo dell'incontro tra [il presidente degli Stati Uniti Trump e il presidente cinese Xi] hanno pesato sugli asset a rischio, secondo l'analista tedesco Peter Fertig alla Quantitative Commodity Research.
 
"Questo è positivo per l'oro"
 
I mercati azionari statunitensi sono andati incontro a una piccola caduta settimanale quando New York ha aperto venerdì, dopo che il Dow Jones Industrial non è riuscito a raggiungere il livello record di ottobre dopo essercisi avvicinato tre volte lunedì, ed essere calato  bruscamente martedì.
 
Nel frattempo, il greggio è salito del 2,2% dalla chiusura della scorsa settimana, mentre i prezzi dei titoli di stato occidentali si sono fermati dopo l'impennata di questo mese, mantenendo i tassi di interesse a lungo termine fermi ai nuovi minimi pluriennali di questa settimana.
 
Tornando al G20, "la massima sincerità della Cina" nei negoziati commerciali finora, dice l'agenzia di stampa statale di Pechino, " sembra aver solo incoraggiato alcuni falchi commerciali a Washington ad una più aggressiva contrattazione ... [perché] alcune autorità ultra-conservatrici degli Stati Uniti hanno visto per molti anni in Cina una "minaccia" all'unico status di superpotenza di Washington ".
 
"Gli sforzi della Cina per indebolire la democrazia si stanno espandendo in tutto il mondo", afferma il Washington Post, citando un rapporto del think tank repubblicano IRI che, dopo aver esaminato la strategia di Pechino in 13 paesi, ritiene che la politica estera della Cina "rappresenti una chiara e significativa minaccia per Interessi strategici ed economici statunitensi".
 
Il presidente degli Stati Uniti, nel frattempo, ha scherzato stamattina con il presidente russo Putin su un'intromissione di Mosca nelle elezioni del prossimo anno.
 
Il primo ministro britannico Theresa May, in contrasto, ha detto a Putin che la Russia deve porre fine alla sua "attività irresponsabile e destabilizzante", chiedendo che gli agenti russi accusati di aver avvelenato l'ex spia del KGB Sergei Skirpal nel marzo 2018 siano "consegnati alla giustizia".
 
"Ogni crimine deve essere punito", ha detto ieri al Financial Times Putin nella sua prima intervista con un giornalista del Regno Unito in 10 anni, commentando non sugli avvelenamenti di Salisbury, ma su quello che ha definito "errore cardinale" dell'Europa occidentale nell'accettare i rifugiati dalla guerra siriana e apparentemente lasciando che "uccidano, saccheggino e stuprino impunemente perché i loro diritti come migranti devono essere protetti".
 
"L'idea liberale è diventata obsoleta ed è entrata in conflitto con gli interessi della stragrande maggioranza della popolazione [occidentale]".

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento