Oro oggi

Prezzo dell'oro volatile. Inferiore alle aspettative domanda da Cina durante Golden Week

 
Le perdite del prezzo dell’oro si sono estese giovedì mattina durante la sessione londinese, con il metallo che ha capovolto di $20 il rally di ieri di quasi $50, finendo per essere scambiato al 2,6% in meno rispetto all’inizio della settimana.
 
I mercati azionari mondiali nel frattempo sono andati in perdita, così come i principali bond governativi e i prezzi delle commodity.
 
Il Fixing di Londra di questa mattina, il prezzo di riferimento mondiale per la valutazione e l’invio dei contratti, ha indicato che la volatilità nel prezzo dell’oro è rimasta vicino ai massimi di due mesi toccati la scorsa settimana a 25,7%.
 
La volatilità dell’argento, la misura delle oscillazioni giornaliere, la scorsa settimana ha toccato il livello massimo da maggio a 43,9%, ritirandosi al 39,2% prima del Fixing di giovedì.
 
“Rimane il mistero su cosa abbia causato il collasso dell’oro di martedì” si legge in una nota del trading team della giapponese Mitsui.
 
“Molti dei partecipanti al mercato dei metalli preziosi erano a Roma per la conferenza della LBMA” aggiunge la nota.
 
“L’improvviso calo del prezzo di $40 di martedì, avvenuto in un’ora, è accaduto proprio all’inizio delle transazioni del mercato americano. Il rimbalzo di mercoledì del prezzo in Dollari, giunto dopo i dati sull’occupazione negli USA, non è comunque riuscito a recuperare il massimo raggiunto prima del crollo” commenta Victor Thianpiriya di ANZ Bank in Australia.
 
Il prezzo dell’oro ha avuto un picco ieri a $1324 all’oncia, al di sotto del livello di $1331 al quale è iniziato il crollo di martedì.
 
“Sembra che il trend ribassista a breve termine rimanga intatto” dice ANZ, “e rimaniamo prudenti rispetto all’acquistare durante i ribassi, fintanto che il mercato ufficiale cinese rimane in vacanza.”
 
“Con la Cina in vacanza” concorda Walter de Wet di Standard Bank, “potrebbe non esserci la stessa forza nella domanda di oro fisico se il prezzo si muove al ribasso.”
 
“Il fatto che i metalli preziosi abbiano venduto così aggressivamente mentre rimane incertezza sulla politica fiscale degli Stati Uniti, è un chiaro segnale ribassista. Crediamo comunque che i mercati in generale stiano cercando una soluzione per il fiscal impasse.”
 
La vendita delle monete d’oro della zecca americana hanno registrato il minimo degli ultimi sei anni durante gli scorsi due mesi, nota il periodico Barrons.
 
Considerando invece i premi in Cina, oltre il prezzo dell’oro ufficiale di Londra, “non sono saliti come ci saremmo aspettati” a settembre, nota l’australiana Macquarie Bank, “suggerendo un indebolimento della domanda cinese non legato al prezzo.”
 
“In altre parole, i cinesi non hanno voluto molto oro” nel momento in cui si avvicinava la Golden Week, tipicamente un momento in cui si compra oro, sia sotto forma di gioielli che di lingotti o monete.
 
In India, tradizionalmente il mercato principale per l’oro, durante la giornata odierna “alcuni orafi stanno piazzando ordini, per via degli stock ormai molto ridotti” scrive Reuters oggi citando un importatore privato di Mumbai.
 
“Vogliono forniture per Dussehra e Diwali” ha aggiunto, riferendosi alle festività indù che avranno luogo ad ottobre.
 
Il prezzo dell’oro per i consumatori Indiani, quest’anno già colpiti da leggi anti importazione mirate a ridurre il deficit della nazione, ha rallentato giovedì quando la Rupia ha recuperato l’1% sul mercato valutario.

Adrian E. Ash è Head of Research presso BullionVault, il maggior servizio di investimento in oro al mondo. Adrian ha pecedentemente ricoperto il ruolo di Editorial presso la Fleet Street Publications Ltd e di redattore economico dalla City di Londra per The Daily Reckoning; è un collaboratore regolare della rivista finanziaria per investimenti MoneyWeek. I suoi commenti sul mercato dell'oro sono stati pubblicati su Financial Times, Bloomberg e Der Stern in Germania e molte altre pubblicazioni.

Leggi tutti gli articoli di Adrian E. Ash.

Segui BullionVault

Facebook  Twitter

 

Domanda e offerta di oro e argento