Come comprare oro

Valore dell'oro

Il valore dell'oro#

Il valore dell'oro in monete#

Ci sono molte monete d'oro in circolazione nel mondo. L'attrazione di tali monete è che conservano quasi totalmente il valore del metallo anche in caso di un cambio di governo o quando vengono trasportate all'esterno della nazione che le ha emesse.

Negli anni dal 1933 al 1965 furono prodotte poche monete. Da qual momento, anche se la domanda di possesso di oro era quasi scomparsa, furono alla fine i Sudafricani che cominciarono nuovamente a produrre monete dal 1967.

Ci sono ancora poche monete d'oro, e al momento da nessuna parte circolano effettivamente come denaro.

Ci sono dei problemi di natura pratica per utilizzare il metallo direttamente come denaro legale, per esempio perché è di troppo valore per rappresentare l'unità di valuta minima.

In America un dime (dieci centesimi) equivale a meno di un centesimo di un grammo d'oro. La misura fisica di una quantità che valga dieci centesimi in oro sarebbe un cubo dal lato di 0,8 millimetri, circa la misura di un granello di zucchero di canna.

È chiaramente troppo poco per essere pratico. La moneta più piccola utilizzabile necessita di un volume almeno 150 volte più grande. Questo rende il conio di unità nominali una necessità.

Sistema di conio di unità nominali#

Qualsiasi collezione di monete mostrerà chiaramente che i sistemi di conio più comuni sono basati su valori nominali. I governi decretano che una certa moneta, che in metallo vale sostanzialmente meno del valore nominale, costituisce un pagamento legale di un debito. Per supportare questo costrutto, è stato necessario proibire la manifattura indipendente di monete, e rendere la produzione di tali unità relativamente difficile da copiare.

Monete deliberatamente sopravvalutate tendono a rimanere in circolazione proprio perché non hanno valore metallico intrinseco, che è un vantaggio materiale per lo stato, e anche se in tali sistemi è occasionalmente permessa la circolazione in parallelo di monete d'oro e d'argento, queste ultime generalmente escono dalla circolazione secondo la legge di Gresham.

Il valore dell'oro come riserva delle banche centrali #

La scarsa adattabilità delle monete d'oro per transazioni di piccola entità non è l'unica barriera ad una valuta centrata sull'oro. Ci sono altre difficoltà ad usare una valuta basata sull'oro nel momento in cui sono coinvolte transazioni di entità molto grande.

Per esempio, nelle economie moderne è prassi che i salari vengano pagati alla fine del mese. Ci sono oltre 20 milioni di lavoratori solo nel Regno Unito e i loro salari sono una media di $2.000 al mese. Quindi il totale composito che ricevono è di circa $40 miliardi alla fine di ogni mese. È equivalente a circa 4.000 tonnellate di oro ed è un dato che si ricava senza prendere in considerazione eventuali risparmi o i flussi di valuta necessari per sostenere le spese non salariali delle aziende.

Eppure l'intera riserva della banca centrale britannica è di appena 400 tonnellate, che indica che la Gran Bretagna, così come qualsiasi altra nazione occidentale, non potrebbe assolutamente sostenere la propria valuta nominale con le riserve d'oro e rimanere in grado di supportare l'attività economica, almeno non senza un aumento enorme del valore dell'oro in termini di sterlina.

Il paradosso#

Quindi l'oro non può funzionare facilmente come base per il conio a meno che il valore cada sostanzialmente, e allo stesso tempo non può completamente sostenere un sistema monetario a meno che il valore dell'oro non aumenti sostanzialmente. Poiché uno dei requisiti dell'oro è che sia divisibile, ovvero possa essere usato simultaneamente in piccoli multipli per acquistare cose di poco valore e in grandi multipli per acquistare cose di alto valore, deve essere impossibile per l'oro operare ampiamente ad entrambi i vertici della scala monetaria simultaneamente.

In effetti dove è stato utilizzato come denaro, particolarmente nelle grandi economie del mondo moderno, è stato tendenzialmente utilizzato insieme ad un altro materiale, di solito l'argento, in un sistema comunemente chiamato bimetallismo. Invariabilmente il sistema ha subito dei momenti di difficoltà a causa dell'inevitabile fluttuazione del valore dell'oro e dell'argento, che erano parte integrante del contenuto della moneta.

L'oro è denaro? #

L'idea sacra dei più accaniti gold bugs secondo cui l'oro dovrebbe essere l'unico denaro universale è sbagliata, semplicemente perché ci deve essere un'alternativa basata su qualcosa d'altro per soddisfare sia le esigenze di pagamenti molto piccoli che di pagamenti molto grandi. Anche la storia dimostra che tale idea dei gold bug è sbagliata, anche se non sempre e dovunque.

I record storici mostrano che l'oro è condannato a ripetere il proprio ruolo temporaneo e periferico. È comunque un ruolo vitale, che quando accade rende chi lo possiede le persone più ricche nel mondo.

 

Contatti

Email

Telefono

  • Regno Unito e estero: +44 (0)20 8600 0130
  • Numero gratuito dall'Italia: 800 977 505
  • Orari di apertura: dalle 10:00 alle 18:30 (ora italiana), dal lunedì al venerdì

Indirizzo

Galmarley Ltd T/A BullionVault
3 Shortlands (7th Floor)
Hammersmith
Londra, W6 8DA
Regno Unito