Come comprare oro

Le proprietà dell'oro

Le proprietà dell'oro#

Le proprietà fisiche dell'oro#

  • Densità: 19.300 kg per metro cubo
  • Punto di fusione: 1064.18 °C (1337,33 K)
  • Punto di ebollizione: 2856 °C (3129 K)
  • Numero atomico: 79
  • Protoni nucleari: 79
  • Peso atomico: 197
  • Neutroni nucleari (normal): 118

Per ulteriori dettagli sulle caratteristiche fisiche dell'oro fare riferimento alla pagina dedicata all'oro su Wikipedia

Le proprietà chimiche dell'oro#

L'oro è un elemento chimico, quindi può essere trovato ma non creato. È ampiamente inerte, il che significa che: 1. è quasi totalmente immune al deterioramento, 2. non è particolarmente utile in nessun processo industriale/chimico che lo utilizza e 3. è facile da custodire per lunghi periodi.

È noto per la sua rarità, per la densità, la duttilità ed è un ottimo conduttore di elettricità.

L'oro ha numerosi usi industriali che derivano dalle sue qualità fisiche. È utilizzato nell'industria dentistica e nella manifattura di alcuni prodotti di elettronica che richiedono contatti non corrosivi di alta qualità.

Ad ogni modo gli usi pratici sono numericamente insignificanti. La stragrande maggioranza dell'oro estratto lungo tutta la storia viene utilizzato nei seguenti modi:

  • Come adorno personale, grazie al colore e all'immediata relazione con la ricchezza personale che lo rendono adatto alla manifattura di gioielli (~60% della fornitura globale)
  • Come metodo per conservare ricchezza pubblica, o per sostenere sistemi monetari (~20% della fornitura globale)
  • Come metodo per conservare ricchezza personale (~15% della fornitura globale)

L'abbondanza dell'oro#

L'oro è estremamente raro. Secondo i geologi viene trovato quasi interamente in piccole concentrazioni nella roccia.

Le pepite sono un'eccezione, e contano una minuscola proporzione dell'oro estratto. È interessante notare che l'oro si trova anche come soluzione dell'acqua di mare, ma per quanto la quantità aggregata sia enorme (perché gli oceani sono enormi), la concentrazione è bassa e rende l'estrazione oltre ogni ragionevole sforzo tecnologico. Il costo di pompare 1.000 tonnellate d'acqua di mare eccederebbe di molto il valore del piccolo quantitativo di oro che si otterrebbe.

La concentrazione media dell'oro sulla crosta terreste è di 0,005 parti per ogni milione. La tecnologia di estrazione è costosa prima di tutto perché il processo richiede sempre la manipolazione di grandi quantità di roccia per piccoli risultati. L'energia richiesta per lavorare la roccia è già di per sé un costo molto alto, e costituisce un limite sulla qualità della roccia che può essere lavorata con profitto. L'aumento dei costi energetici ha sempre un impatto sulla realizzabilità di un progetto di estrazione.

In alcuni punti la concentrazione del minerale sulla crosta varia rispetto alla media, e tali variazioni rappresentano roccia lavorabile. Il ferro, per esempio, è circa una media del 5,8% del contenuto della crosta terrestre. Deve arrivare a concentrazioni di circa il 30% per essere considerato estraibile, che corrisponde a una concentrazione geologica pari a cinque volte tanto. Una concentrazione che valga la pena di essere sfruttata conterrebbe 5 grammi per tonnellata (5 parti per un milione). Affinché sia sufficiente per l'estrazione, la concentrazione dell'oro deve quindi raggiungere una quantità pari a 1.000 volte tanto.

Il processo di concentrazione dell'oro avviene sia sopra che sotto la crosta terreste. Sopra o vicino alla superficie si trova oro alluvionale, concentrato dagli effetti dell'acqua corrente, per esempio nei fiumi. Vista la sua estrema densità, l'oro si divide dalla sospensione quando l'acqua rallenta. Quindi nel punto in cui un fiume attraversa una roccia che contiene oro, e poi rallenta nell'incontrare un letto più ampio o più piatto, l'oro si concentrerà in un deposito, permettendo l'estrazione di particelle d'oro attraverso i setacci o i procedimenti industriali moderni. La corsa all'oro avvenuta in California nel 1849 esaurì i depositi di oro del fiume Sacramento che erano particolarmente accessibili a questa tecnica.

Le vene sotterranee d'oro sono prodotte in associazione con vari depositi di metallo, che includono spesso solfiti e pirite. Una concentrazione d'oro può avvenire dopo che altri minerali sono stati filtrati per un lungo periodo. Trovare roccia da cui si possa procurare una rendita sufficiente è molto raro.

Estrazione e purificazione dell'oro #

A causa della sua inerzia circa l'80% dell'oro contenuto nella roccia è in uno stato elementare. Ci sono molti processi per estrarlo e purificarlo.

L'amalgama è un processo a base di mercurio che funziona perché l'oro si presta ad essere dissolto dal mercurio. Il mercurio viene applicato alla roccia, trattiene l'oro, e l'amalgama risultante viene distillata, mentre il mercurio viene bollito per essere rimosso. Il mercurio è altamente tossico e quindi pericoloso per l'ambiente, rendendo gli impianti di estrazione per operare questo tipo di estrazione molto costosi.

La parte più importante del processo di estrazione dell'oro è la cianurazione. Il cianuro di sodio in presenza di aria porta l'oro ad entrare in soluzione. Roccie con un buon potenziale rilasciano l'oro dietro cianurazione in un processo chiamato filtraggio in vasche. Roccie di minore qualità richiedono filtraggio a cumulo, che prevede che enormi quantità di roccia vengano ripetutamente spruzzate con la soluzione di cianuro per un periodo prolungato di tempo.

L'oro relativamente grezzo viene purificato in due modi. La prima fase di purificazione è il processo Miller, che utilizza gas di cloro e raggiunge una purezza del 99,5% e poi c'è il processo Wohlwill, molto più costoso, che è una elettrolisi dell'oro e raggiunge purezze del 99,99%.

Gold Bar

Si noti che i lingotti London Good Delivery, l'unità principale di scambio di oro fisico (illustrati nella fotografia), hanno una specifica di purezza di un minimo del 99,5%.

Il merito intangibile dell'oro#

Una delle proprietà più importanti dell'oro è psicologica. La maggior parte delle persone associano immediatamente il colore unico dell'oro con la ricchezza, e in molti ne considerano il colore bello, forse perché è associato alla ricchezza in modo molto chiaro. È un vantaggio enorme rispetto agli altri strumenti di custodia della ricchezza che siano sia tangibili che trasportabili.

Il commercio di gioielleria è fondamentale per il mercato dell'oro fisico, e per migliaia di anni è andato mano nella mano con quello del metallo non lavorato come modo di custodire valore materiale. Crea una barriera significativa all'ingresso di qualasiasi altro materiale, e contribuisce alla sicurezza dell'oro, in forma di lingotti, come forma di denaro.

Oro e denaro moderno#

Attraverso la civilizzazione l'oro è stato usato come denaro, ma i due sono adesso meno strettamente legati rispetto a quanto era considerato normale durante gli ultimi 3.000 anni.

Le valute moderne (come molte altre forme di denaro) possono espandere le proprie forniture per decisione, di solito di un governo o di una banca centrale. Tutto il denaro moderno è soggetto al governo in questo modo, che significa che il valore dei risparmi è deciso, in una certa misura, secondo un'agenda politica. I risparmiatori al giorno d'oggi sono esposti a crisi economiche e politiche che potrebbero causare un'eccessiva emissione di denaro, quindi la loro prosperità a lungo termine dipende dall'affidabilità del meccanismo politico nell'imporre una certa riduzione di valuta.

Precedenti storici indicano che non è sempre nell'interesse dei politici mantenere la riserva di denaro scarsa.

A causa della sua rarità l'oro è necessariamente scarso, cosa che lo ha reso occasionalmente utile come denaro. Che una manifestazione fisica del denaro sia o meno desiderabile è un'opzione che lasciamo aperta. Ma se è desiderabile un materiale monetario di cui si possa garantire la scarsità, allora l'oro è ancora appropriato come lo è sempre stato. La domanda non è quindi a riguardo della scarsità dell'oro, sulla quale siamo certi, ma se tale scarsità sarà anche in futuro richiesta dagli investitori.

Poiché una grande maggioranza delle persone al momento crede che i nostri governi e le nostre banche centrali abbiano capacità sufficienti per gestire la fornitura di denaro, l'utilizzo dell'oro come materiale valutario è in declino, specialmente negli ultimi 70 anni. È uno schema regolare. L'oro lentamente torna nel quadro quando il denaro cartaceo si diffonde troppo perché, come dice la famosa legge di Gresham, "il denaro cattivo fa in modo che quello buono esca dalla circolazione". Parte del mistero del denaro riguarda la riapparizione ciclica dell'oro.

Contatti

Email

Telefono

  • Regno Unito e estero: +44 (0)20 8600 0130
  • Numero gratuito dall'Italia: 800 977 505
  • Orari di apertura: dalle 9:00 alle 17:30 (ora italiana), dal lunedì al venerdì

Indirizzo

Galmarley Ltd T/A BullionVault
3 Shortlands (7th Floor)
Hammersmith
Londra, W6 8DA
Regno Unito